• Scritto da: admin
  • Pubblicato In: Life Coaching
  • Data Pubblicazione: 2016-05-06
  • Hits: 609
  • Commento: 0

Come cambiare vita a piccoli passi

Cosa significa cambiare vita per davvero, e come si fa? Se hai paura di un cambiamento drastico questo esercizio dalle discipline olistiche può aiutarti

Che cosa significa cambiare per davvero, e come si fa?

In questo periodo va molto di moda parlare di cambiamento: la vita è un cambiamento continuo, occorre cambiare per evolvere, per migliorare la propria vita, per adattarsi ai mutamenti esterni o perché ci succede qualcosa di grosso, che ci obbliga a cambiare nostro malgrado.

Di fronte a un amore andato male, a un licenziamento, a una situazione insostenibile per noi, la prima reazione è quella di desiderare di cambiare casa o città, amore o lavoro, pensando di ripartire da zero in un altro luogo o con altre persone.

Magari si continua la vita di sempre, detestandola e sognando un cambiamento di città, di amore, di amicizie che non arriva mai e che non si ha il coraggio di realizzare nei fatti. Più si confronta la vita attuale con quella desiderata e più si nota il divario che cresce e che crea sempre più depressione. Oppure con grande fatica si affronta il cambiamento che comporta stravolgimento dei ritmi, trasloco, rivoluzione in famiglia, eliminazione di vecchi amici e ricerca disperata di nuove relazioni sociali. Per poi scoprire dopo un po`di tempo di non aver risolto nulla e di essere ripiombati in una situazione simile alla precedente, con un amore o un lavoro nuovo, diverso da prima ma che presenta le stesse problematiche.

Seneca diceva all’amico Lucilio che si stupiva di non riuscire a trovare giovamento nei suoi viaggi:

Perché ti stupisci se i lunghi viaggi non ti servono, dal momento che porti in giro te stesso? Voler cambiare il mondo fuori, senza cambiare nulla dentro di noi, non dà risultati.

Seconda possibilità, quindi, ritrovar se stessi, cambiare se stessi per cambiare il mondo intorno a noi. Ma quante persone che dichiarano di lavorare su se stessi lo stanno davvero facendo?

Anche qui i luoghi comuni non mancano, primo fra tutti l’idea che tutti dobbiamo fare un percorso di crescita che va dall’egoismo verso l’altruismo. Questa credenza ci porta a continuare a guardare fuori di noi, mentre il primo passo è proprio il contrario, guardare dentro.

Allora come si fa a cambiare per davvero?

Si può fare a piccole dosi e senza stravolgerci la vita fuori, un piccolo cambiamento interiore, se definitivo, potrà modificare notevolmente ciò che vediamo fuori di noi.

Propongo un semplicissimo esercizio per cominciare. Alla prima occasione in cui ti capita di provare un sentimento negativo, un fastidio o una rabbia verso qualcuno o qualcosa che vedi o senti, invece di fare quello che fai di solito, fai questi passi:

  1. fermati e riconosci che stai provando un’emozione negativa, cosi’ sposti l’attenzione da fuori a dentro di te;
  2. chiediti “perché provo questa emozione?” e non aspettare la risposta, tanto forse non ti arriverà subito e comunque basta farsi la domanda, non è importante ottenere la risposta;
  3. fai qualcosa di diverso da quello che fai di solito, qualsiasi cosa. Per esempio se di solito trattieni rabbia, prova a dire qualcosa; se di solito reagisci male, prova a cambiare discorso; se di solito pensi “questo è tutto scemo”, prova a pensare “ma che cosa mi sfugge di questa persona?”;
  4. osserva cosa succede;
  5. ripeti l’esercizio più volte nella giornata, cambierai il tuo mondo.

Fine dell’esercizio. Semplice no?

Tag:

Lascia un commento