• Scritto da: phedros
  • Pubblicato In: Astrosofia ®
  • Data Pubblicazione: 2016-08-14
  • Hits: 442
  • Commento: 0

Astrosofia: passo 12 - Calcolare la compatibilità con gli altri a livello dello spirito

All’interno di questo articolo impareremo a calcolare la compatibilità con gli altri a livello dello spirito attraverso i segni zodiacali.

Dodicesime lezione del Mini Corso online di Astrosofia

Siamo quasi giunti a concludere il nostro percorso alla scoperta dell'Astrosofia, e qui vediamo come calcolare la propria compatibilità con gli altri a livello dello spirito. Nei precedenti appuntamenti di questo mini-corso di Astrosofia hai visto:

  1. come scoprire il tuo elemento dominante e la compatibilità con gli altri;
  2. come scomporre le energie degli elementi e individuare la forza che le distingue;
  3. come scoprire quale dei tre cervelli usi di più;
  4. come leggere il tema natale per scoprire quanto hai bisogno degli altri e di cosa ti senti parte.
  5. come iniziare viaggio alla scoperta della tua luce e della tua ombra e come/dove trovare la tua luce e la tua ombra al livello della personalità
  6. l’influenza dei genitori nel tuo carattere e nel tuo comportamento
  7. come calcolare la compatibilità con gli altri al livello della personalità
  8. come scoprire luce e ombra familiare e come/dove trovare la tua luce e la tua ombra al livello dell’anima (la missione della tua vita)
  9. Calcolare la compatibilità con gli altri al livello dell’anima
  10. Come scoprire i pianeti che guidano il destino

 

La compatibilità spirituale e il mito dell'Anima Gemella

 Il mito di trovare l'Anima Gemella si è diffuso grazie  al Simposio di Platone, in cui si narra che un tempo gli uo mini erano formati da due teste, quattro braccia e quattro gambe. Furono poi divisi in due dall'ira di Zeus, perché avevano tentato la scalata all'Olimpo, e da quel momento ogni metà vaga alla ricerca della sua seconda metà e se si incontrano, desiderano fortemente fondersi insieme.

Credo che la potenza del mito sia proprio nell'idea di due anime che si riconoscono, perché sentono di essere state unite in una cosa sola un tempo, e che desiderano ancora, pur avendo corpi separati, di poter giungere allo stato di fusione spirituale e fisica.

Non saprei dire se l'anima gemella è davvero una sola e non mi sembra che questo sia il nocciolo della questione:  propongo di accontentarci di verificare se una persona può essere la nostra Anima Compagna, un'anima con cui abbiamo affinità spirituale ed emozionale, verso cui proviamo amore vero, incondizionato, quello che dura a lungo, anche se non necessariamente per tutta la vita.

Ciò che è innegabile è che ci sono incontri davvero speciali, in cui due persone "si riconoscono" e da quel momento non si lasciano più. E anche se si lasciano, restano legate da un amore sublimato per tutta la vita.

Cos'è l'Astrosofia e che benefici può portare alla tua vita. Scoprilo qui.

Certi legami tra persone sono evidentemente pre-esistenti il momento del loro incontro. Chi lo ha provato lo sa. La sensazione di conoscersi già bene è molto forte e nessuno dei due dal momento in cui ci si è ritrovati può tornare a fare la vita di prima. Chi non l'ha provato in amore avrà sicuramente sperimentato la sensazione del déjà-vu con i luoghi.  Ma non possiamo qui approfondire un argomento così importante. Il fenomeno va aldilà della comprensione razionale.

La fisica parla di  universi paralleli e vite parallele, gli spiritualisti di vite precedenti, in linea più generale si potrebbe immaginare un luogo dove le anime sono insieme prima di individualizzarsi e nascere.   L'unica VERA domanda da fare è: in che cosa credi tu? Quello in cui credi è fondamentale. E il modo in cui si è creato questo legame potrà essere spiegato in maniera coerente al tuo pensiero. Stabiliamo perciò che qui utilizzo il termine "vite precedenti/parallele" per indicare che le Anime Compagne in questione si riconoscono perché si sono già conosciute. Dove e quando, dipende da ciò in cui credi. 

Come scoprire nel tema natale se con un'altra persona abbiamo questo tipo di legame

saturno-phedrosSATURNO governa il Capricorno ed è affine agli  elementi terra-acqua. Se Saturno di una persona è nello stesso segno di un punto luce - Sole, Ascendente (1) o Luna - dell'altra, il rapporto è karmico, ovvero si verifica in questa vita la ripetizione di un vecchio modello relazionale rigido oppure è in atto un sistema di riparazione della mancanza di responsabilità in una vita passata/parallela.  La sensazione al primo incontro è di sicurezza, rispetto, autorità, responsabilità.

La persona che "mette" il suo Saturno su un punto luce dell'altro detiene l'autorità e pretende che l'altro non cambi e lo aiuta a strutturarsi meglio . La persona che "mette" il suo punto luce vicino al Saturno dell'altro è prudente e timoroso, cerca inizialmente di evitare la relazione, poi capisce il valore dell'altro e ha sempre la sensazione di "dovere" qualcosa all'altro. Sono le relazioni più durature di tutte.


urano-phedrosURANO governa l'Acquario ed è affine agli elementi aria-fuoco.  Se Urano di una persona è nello stesso segno di un punto luce (Sole, Ascendente o Luna) dell'altra, si ha in questa vita la ripetizione di un vecchio modello relazionale sporadico e imprevedibile, oppure è in atto un sistema di riparazione della mancanza di (o di troppa) libertà in una vita passata/parallela. La sensazione al primo incontro è di eccitazione, incoerenza, libertà.

La persona che "mette" il suo Urano su un punto luce dell'altro, sente di dover sfuggire per non restare soffocato e cerca di fare cose eccitanti per conto proprio, si ribella alle costrizioni e detesta gelosia e manipolazioni.  La persona che "mette" il suo punto luce vicino all' Urano dell'altro risente delle richieste di libertà, dell'impersonalità e dell'indifferenza dell'altro ai suoi bisogni e desideri e  della mancanza di intimità. Sono le relazioni più eccitanti, dove però non c'è spazio per la quotidianità e la routine.


nettuno-phedrosNETTUNO governa i Pesci ed è affine agli elementi  acqua-terra.   Se Nettuno di una persona è nello stesso segno di un punto luce (Sole, Ascendente o Luna) dell'altra, si ha in questa vita un sentimento di indebitamento da parte della persona che "mette" Nettuno su un punto luce dell'altro che può dare confusione e risentimento oppure la necessità di sfuggire all'influenza dell'altra persona sull'identità o la vitalità dell'altra persona. La sensazione al primo incontro è di  amore incondizionato, compassione, pietà, identificazione e impegno.

La persona che "mette" il suo Nettuno su un punto luce dell'altro, sente una forte spinta a idealizzare l'altro e che lo spinge a dare senza chiedere, come se avesse voglia (e non "dovere") di restituire un debito d'amore; il rapporto può in alcuni casi essere confuso e disorientato e può portare all'inganno per non affrontare la verità.  La persona che "mette" il suo punto luce su Nettuno dell'altro riceve amore incondizionato e può talvolta approfitare della generosità dell'altro; se il rapporto è disarmonico può sentire frustrazione per la "vaghezza" e la voglia di fuga dell'altro


plutone-phedrosPLUTONE governa lo Scorpione ed è affine agli elementi acqua-terra. Dato che Plutone è molto lento, la relazione è karmica solo se la congiunzione è a 1-2 gradi di vicinanza, non basta che siano nello stesso segno.  Se Plutone di una persona è congiunto a un punto luce (Sole, Ascendente o Luna) dell'altra, si ha in questa vita la ripetizione di un vecchio modello relazionale in cui è necessario apprendere l'indipendenza oppure è in atto un sistema di riparazione dell'eccesso di controllo e potere manipolatorio in una vita passata.

La persona che "mette" il suo Plutone su un punto luce dell'altro, sente una forte spinta alla manipolazione, assorbimento, trasformazione, estremismo morte-rinascita e può influenzare plagiare e demolire l'altro a livello spirituale (se poco consapevole) o incoraggiarlo a trasformare se stesso in modo intenso e determinato (se consapevole).  La persona che "mette" il suo punto luce su Plutone dell'altro è attratto dal magnetismo dell'altro ma se sente il controllo può lasciarsi plagiare oppure deve allontanarsi per riuscire a vivere e respirare liberamente

Una volta acquisita un po' di esperienza, si esamineranno non solo le congiunzioni tra pianeti (quando sono nello stesso segno) ma anche il rapporto relativo in base alla compatibilità (in base agli elementi in cui si trovano), facendo attenzione a confrontare sempre un pianeta lento di una persona con un punto luce (Sole, Luna Ascendente) dell'altra.

Note:

(1) In questo contesto chiamiamo "punto luce" il Sole, l'Ascendente e la Luna, prescindendo dalle differenze luce-ombra di cui abbiamo parlato in precedenza. Anche se in ombra, infatti, Sole o Ascendente sono comunque punti fondamentali della personalità.

(2) Le sensazioni che prova chi mette il pianeta lento e chi mette il punto luce non sono così nettamente definite, talvolta tutte e due le persone provano la stessa cosa l'uno verso l'altro.

Alcuni elementi del testo sono liberamente ispirati  da "Astrologia, karma, trasformazione" di S. Arroyo

Prenota la sessione di prova di Astrosofia con Viviana Queirolo Bertoglio!

Tag:

Lascia un commento