La giusta alimentazione bioenergetica in autunno

Siamo entrati nella stagione dell'Autunno, ed ecco i consigli di Marco Mazzini sulla corretta alimentazione bioenergetica, secondo i principi  della Medicina Tradizionale Cinese.

Equinozio d'autunno e i sapori da privilegiare secondo l'alimentazione bioenergetica

L'estate è ormai agli sgoccioli, sebbene ancora sia molto caldo ci stiamo avviando verso l'equinozio d'Autunno, che quest'anno cade il 23 settembre. La natura e il nostro corpo lentamente si preparano per quello che sarà l'inverno. L'estate è un'esplosione di energia, secondo i principi della Medicina Cinese è Yang. L'inverno, invece, rappresenta la stasi quindi rappresenta lo Yin. L'Autunno è una via di mezzo: tutto si calma, l'energia Yin entra nell'energia Yang. Ciò vuol dire che le nostre energie iniziano a concentrarsi verso l'interno, tornano dentro di noi. In Medicina Tradizionale Cinese, l'organo collegato all'Autunno è il Polmone. Il Qi del Polmone, ovvero la sua essenza, la sua energia, viene equilibrata dal sapore amaro. Ciò che, invece, interviene sullo Xing, ovvero la struttura, la forma di questo organo, è il sapore piccante.

Il piccante, secondo la visione dell'alimentazione in medicina cinese, è un sapore che aiuta l'energia a salire verso l'alto e fuori, quindi non è indicato nel caso in cui si voglia diffondere l'energia, poiché esso ha la funzione di disperderla. Il Polmone è l'organo deputato alla "raccolta" e allo scambio di Qi (energia), aria e liquidi. La sua funzione energetica è quella di prenderli dall'esterno, con la respirazione, e portarli verso l'interno, Questo permette la vita!

Il sapore amaro,invece, stando ai principi dell'alimentazione in medicina cinese, ha la tendenza ad asciugare. Si sa con l'autunno aumenta l'umidità presente nell'aria, ma anche nelle nostre case e di conseguenza, anche dentro di noi. Perciò nella dieta autunnale non potrò mancare il sapore amaro, esso sarà funzionale per ridurre la presenza di acqua in eccesso, dove sia necessario.

In Medicina Cinese il sapore amaro viene considerato YIN, pertanto viene utilizzato in tutti quei casi in cui sia necessario portare energia verso il basso. In pratica viene spesso consigliato quando ci sono tossine che devono essere eliminate, oppure per abbassare la febbre o ancora quando sia utile eliminare liquidi in eccesso.

Quali sono gli alimenti da mettere in tavola in autunno?

Sicuramente vanno sempre privilegiate frutta e verdura di stagione. Una corretta alimentazione bioenergetica in autunno, prevede la riduzione del consumo di cibi e verdura fresca. E' preferibile, invece, consumare frutta o verdura cotta. Consigliamo di aggiungere, nelle preparazioni, lo zenzero o la cannella poiché aiutano a prevenire l'accumulo di fastidiose viscosità come muco o catarro, che si sa in autunno fanno di nuovo capolino proprio perché, come abbiamo visto prima torna l'umidità.

Per ridare equilibrio bioenergetico ai nostri organi, soprattutto al Polmone, particolarmente "sotto pressione" in questo cambio di stagione, dovremmo scegliere di mettere sulle nostre tavole tutti quegli alimenti che hanno, appunto, un sapore amaro, come ad esempio:

  • il radicchio rosso,
  • l'indivia belga,
  • la rucola,
  • la rapa,
  • il rafano,
  • l'amaranto,
  • i funghi (senza esagerazione!).

Se amate le spezie, sbizzarritevi con la curcuma, il tarassaco, il rosmarino.

Un altro piccolo suggerimento è questo: anche un po' di sapore acido non guasta, in autunno. Infatti l'acido viene considerato un condensatore.

Ovviamente , come si dice in medicina cinese, non possiamo dimenticarci di coccolare l'organo che è stato più utilizzato nella stagione precedente. Essendo stato un po' sotto pressione, va ridato un po' di sostegno alla sua forma, al suo XING. L'organo che ha "lavorato" di più in estate è il Cuore. Sosteniamolo con il sapore ad esso collegato: il sapore amaro.

Ringraziamo Marco Mazzini per questi preziosi consigli.

Meta Description: Consigli alimentazione autunno 2018

 

 

Lascia un commento