L'anima della casa, intervista a Caterina Locati

Conosci il significato di Genius Loci? In questa intervista Caterina Locati ci introduce al concetto di Anima della casa e ci spiega che possiamo entrare in contatto con lei.

Trascrizione del video

Buongiorno a tutti! Sono felice di essere qui con te Viviana per Phedros e sono felice di far parte di questo team fin dall'inizio con il mio contributo che è molto particolare nel senso che non mi dedico esclusivamente alla persona, ma amo dedicarmi alla persona in rapporto con la casa.

Una nuova visione della casa

Negli anni, ormai da diversi anni, dal 2008, ho imparato e interagisco con le case in un modo particolare. Io arrivo da un percorso molto tecnico scientifico, perché sono architetto, ho fatto il dottorato di ricerca, quindi il mio  background è molto razionale. Nel 2008 però ho sentito naturale l'esigenza di aprirmi a una nuova visione della casa, una visione che potesse andare più in là di quello che noi vediamo abitualmente dei nostri spazi, delle nostre stanze, dei nostri edifici, dei nostri luoghi, nei nostri ambienti. Con le tecniche che ho acquisito negli anni, per cui sai che mi è stato possibile interagire in modo molto profondo con le case e questo ha tantissimi risvolti  e benefici per le persone che abitano le case, le quali si rivolgevano e si rivolgono tuttora me, quando hanno dei problemi che non riescono a inquadrare nel rapporto con la loro abitazione.

Ho acquistato questa casa con amore, ma non ci sto bene

Ad esempio ci sono persone che dicono: “ho acquistato questa casa con amore ma non sono mai riuscita a stare bene come avrei voluto. Non capisco perché? L’ho curata, l’ho progettata insieme agli architetti, le ho dato tutto quello che mi sembrava giusto dare alla mia casa, l'ho amata, ma non sto bene e non capisco perché. Qui le ragioni possono essere diverse, perché il mio approccio non va ad indagare gli aspetti visibili di una casa, ma va a indagare gli aspetti non visibili, cioè quelli che possono riguardare ad esempio, la parte energetica e anche la parte spirituale della casa. 

L’Anima della casa o genius loci

V: Noi sappiamo che le case abbandonate, sono case che non hanno più  vita. Quindi la casa ha una vita sua anche se gliela diamo noi in qualche modo, tuttavia c'è anche una sua vita particolare, una sua anima ed è proprio di questo quello di cui parli.
C: Assolutamente sì! Questo è proprio uno dei miei presupposti fortissimi. Io credo che qualsiasi cosa non ha un'anima, ma  è un'anima dotata di un corpo fisico, proprio come noi. Noi siamo delle anime che abitano un corpo, così anche le nostre case sono delle anime che abitano dei corpi fisici che noi costruiamo. Quindi nel momento in cui noi realizziamo una casa, abbiamo dato un luogo a un'anima e quest'anima può portarsi dietro infinite cose, interagisce con noi fin dal primo momento in cui magari pensiamo a lei. Quando noi diciamo “voglio costruirmi una casa” e abbiamo questo bellissimo sogno, in quel momento, in qualche modo, abbiamo chiamato a noi l’anima di una casa. Così inizia il percorso di conoscenza con l'anima di quella casa, che abbiamo inconsapevolmente chiamato e da lì si apre un mondo. Inizia, così, una relazione fortissima, bellissima, di cui pochi sono consapevoli ma che c'è e  ci lega tantissimo. Come c'è una connessione tra ogni cosa, c'è anche una fortissima connessione non visibile tra noi e la nostra casa, tra la nostra anima e l'anima della casa e anche tra la nostra componente energetica e la componente energetica della casa. Questo è un altro livello sotto cui amo analizzare e lavorare con le case, ovvero la loro componente energia.  Considerare la casa come un’anima, quindi come qualcosa di vivo con cui applichiamo la modalità di relazione che abbiamo con le persone, non quella che abbiamo con gli oggetti o con gli aspetti più meccanici della vita.

V: Grazie Caterina perché questo è un punto di vista veramente molto interessante. Se volessimo riassumere: cosa puoi offrire, come tipologia di aiuto, di supporto che dai alle persone, anche tramite Phedros. Il tuo servizio in che cosa consiste in particolare? Spiegaci brevemente. 

Scopri di più su Infinity Building project

Che cosa può fare Caterina Locati per te

Io amo essere di supporto a quelle persone che sentono come veramente importante il rapporto con la propria casa e desiderano migliorarlo, in modo assolutamente naturale, in modo rispettoso ed ecologico per sé stessi e per l'abitazione. Il tipo di intervento che propongo non richiede spostamenti di arredi, modifiche della distribuzione interna, proprio perché va a lavorare ad un livello ancora superiore. Può essere che in seguito ad un lavoro fatto con me, si senta l'esigenza di cambiare qualcosa, ma tutto viene dopo e tutto avviene in modo assolutamente personale. Quindi mi rivolgo alle persone che vogliono migliorare il rapporto con la  propria casa e questo significa magari partire da una situazione di disagio e annullare questa situazione di disagio per portarla invece ad  una situazione di benessere, ma significa anche partire da una situazione già di equilibrio con la propria casa, con l'intenzione di migliorare ancora di più, cioè fare in modo che la nostra casa si trasformi in un generatore di benessere. Oggi tutti  investono tempo, soldi ed energia alla ricerca del benessere, tramite il cibo, lifestyle e l'attività fisica, ma nessuno prende in considerazione proprio la casa come fonte di benessere. E’ una fonte che abbiamo tutti a disposizione. Ecco, questo è un cambio di paradigma che si può  fare una volta, ma una volta che l'hai fatto poi ti accorgi quanto è importante.

V: Devo dire che sono personalmente coinvolta perché ho fatto questo lavoro con te. A livello personale per me è stata una bella scoperta, nel senso, che ho imparato a dialogare in modo diverso con l'abitazione, quindi per questo devo ringraziarti pubblicamente

C:.. e poi una volta che si inizia a comunicare in modo diverso con la propria casa, viene più semplice comunicare in modo diverso con ogni cosa apparentemente inanimata.

Prenota una sessione con Caterina Locati

 

Lascia un commento