• Scritto da: Viviana Bertoglio
  • Pubblicato In: Life Coaching
  • Data Pubblicazione: 2018-03-19
  • Hits: 1159
  • Commento: 2

Attrarre l'Anima Gemella

Il tema dell’Anima Gemella ci affascina sempre. Ci chiediamo come incontrare l’anima gemella, se esiste l’anima gemella, se è una sola o tante. In questo video Viviana Queirolo Bertoglio ci parla del mito dell’anima gemella e di come si può fare per attirare l’amore nella propria vita applicando la Legge di Attrazione.

Guarda il Video “Attrarre l’Anima Gemella”

 

Scopri di più sul percorso di meditazione per trovare l’Anima Gemella 

Scarica la Meditazione per creare amore dal cuore 

E inizia ad attirare l’amore vero!

Ecco la trascrizione del video:

Attrarre l’Anima Gemella

Questa sera entriamo nel merito dell' anima gemella che è qualcosa ci ricorda amore incondizionato, amore reciproco, grande amore.
 
Voglio ricordare che l'origine del mito dell'anima gemella risale a Platone. Egli, nel suo Simposio, raccontava che gli uomini erano un tempo formati da due teste, quattro gambe e quattro braccia. Poiché questi individui avevano cercato di scalare l'Olimpo per diventare a loro volta degli dei, provocarono l'ira di Zeus il quale li tagliò in due.
Da quel momento ogni metà vaga nel mondo alla ricerca della sua altra metà. 
Diciamo che per noi che facciamo una ricerca spirituale, il senso di quello che diceva Platone è la continua ricerca di una parte di noi che non vediamo, la cosiddetta ombra. Il racconto di questo grande filosofo ha creato il mito dell'anima gemella, che è un bellissimo modo di descrivere il nostro o la nostra compagna ideale.

Gli argomenti che andiamo a trattare sono:

Esiste l'anima gemella? Ce n'è una sola? Esiste un modo per attirarla nella nostra vita?

Per mia esperienza diretta posso dire che l'anima gemella esiste. Venti anni fa, sono riuscita in quest’ardua impresa, ma spero e credo di non essere la sola. Certo è che l'incontro con l'anima gemella scatena in noi l'impressione di sentire che quella persona l'abbiamo già conosciuta. Questo è il segnale più forte : percepire che non abbiamo di fronte una persona nuova che stiamo imparando a conoscere ma è riconoscere un'anima con la quale abbiamo già in qualche modo scambiato delle esperienze. 
Possiamo palare di vite precedenti insieme o parlare in termini scientifici o pseudo scientifici e dire che magari ci sono delle possibilità di vite parallele, che riaffiorano nelle memorie della nostra anima che vaga tra vari mondi e vari universi. Quello che conta in realtà è quella sensazione forte di essersi già conosciuti.
 
Credo che nessuno possa dimostrare in assoluto che esiste una sola anima gemella. Quindi  cerchiamo di essere positivi e diciamo che c'è la possibilità di incontrarne tante e magari di incontrarne almeno una nella vita. L’incontro con l’anima gemella fa si che il rapporto diventi talmente speciale che anche se poi ci si dovesse mai lasciare per gli eventi della vita, si crea comunque un legame talmente forte che va al di là e che diventa un amore sublimato. 

Incontrare l’anima gemella con la meditazione

Per entrare invece nel vivo della parte del discorso che ci interessa, cioè la possibilità di entrare in contatto o comunque di predisporsi psicologicamente all'incontro con l'anima gemella, direi che ci sono dei bellissimi testi e dei bellissimi esercizi della legge di attrazione. In questo campo specifico, più che ad Abraham Hicks, faccio riferimento alla grande scrittrice americana Sanaya Roman.
Anche la Roman ha canalizzato delle modalità di espandere la nostra coscienza per raggiungere degli stati dell'anima, dei livelli di coscienza superiori che ci predispongono a creare dei possibili incontri con potenziali anime gemelle e a creare la nostra realtà. Sappiamo ormai benissimo che la nostra immaginazione è molto più reale di quello che si pensa e che interagendo con la nostra realtà, andando direttamente al piano superiore, si possono creare quelle connessioni quantiche che poi genereranno nei tempi e nei modi voluti dall’Universo degli eventi specifici. Quindi il nostro livello vibratorio si riflette nella vita materiale, nella fisica della materia. 

Tornando all'anima gemella, dobbiamo necessariamente evitare di pensare che sia quella che ci rende la vita felice sempre e comunque. Non è detto che il rapporto che si instaura è un rapporto privo di problemi e conflitti anzi, a volte è proprio il contrario ma il superamento di queste situazioni all'interno della coppia ci permette di evolvere nella direzione del nostro destino. Chiaramente non abbiamo tutti lo stesso destino. C'è chi è venuto qui per affrontare in maniera decisa e quindi evolvere attraverso le difficoltà nel rapporto di coppia e ci sono invece persone che sono venute sulla terra per elaborare e soffrire in altri ambiti quindi le difficoltà che si possono incontrare sono diverse. 

Un esercizio per applicare la Legge di attrazione in amore e aprire il cuore

Per ultimo volevo dire che comunque si parla di amore incondizionato quindi la ricerca dell'anima gemella deve sempre partire dal concetto di amore. Io voglio amore? Quindi incomincio a pensare a come posso fare per dare più amore. Nel momento in cui io mi metto nella vibrazione del dare più amore agli altri incomincio ad attirare amore per me. Se sentiamo mancanza di amore il primo passo fondamentale è cominciare a sentire amore dentro di sé, non cercarlo fuori ma dentro.
A questo proposito, nel link che trovate qui c'è un bellissimo esercizio, una piccola meditazione del cuore. Vi aiuterà ad aprire il cuore all'amore, a crearlo da dentro di voi, per portarlo fuori di voi verso tutti quelli che vi circondano. Ciò farà in modo che ci sarà una risposta dalla parte degli altri di risonanza all'amore che voi emettete.

Scarica la Meditazione per creare amore dal cuore 

Un semplice esercizio per imparare ad utilizzare propriamente la legge di attrazione in amore. Vi auguro tanta felicità con tutto il cuore e ci sentiamo lunedì prossimo! 

 

E tu cosa ne pensi? Lasciaci il tuo commento qui. Grazie!

 

 

 

 

Commenti

Scritto da 2018-03-28 16:18:57 Postato da Odilla Boero Link al Commento
Penso che sia qualcosa di delicato la cosa più bella, quando arriva, serbare in cuore in crisi, quando si pensa che sia finita, che la coppia si trasforma, lo stesso silenzio. Il dolore è così travolgente che rincorriamo l'altro anche fisicamente, poi nei pensieri che diventano circolari, poi perdiamo la speranza che ogni mattino ha in sé la gioa del nuovo giorno ci aspettiamo sempre qualcosa che non arriva. Viviana mi ha insegnato a non aspettare niente e ad aspettare l'immenso, quella gioia solenne che ritrovi nel Sacro di un granello di polvere o in un cielo stellato grazie Viviana
Scritto da 2018-03-21 01:27:56 Postato da Odilla Boero Link al Commento
Domanda siamo fatti per amare o per essere amati? Aprire il cuore a chi ti passa accanto a Chi ti chiede aiuto, al mattino quando esco mi basta guardare i visi di chi incontro conosciuti o sconosciuti sorridere e salutare, a volte mi piace avviare conversazioni al bar in treno rallentare guardarmi attorno. La cosa più bella è quando l'altro mi risponde mi accarezza con lo sguardo, Amo perché ho bisogno di sentirmi amata e se mi sento amata comincio a sentire me stessa. Sinceramente so che la cosa è criticata e a volte è dannoso sono felice quando l'altro mi desidera mi pensa ha bisogno della mia attenzione. "L'amico è il mio bisogno saziato" se posso essere utile sono felice ma per dare veramente devo prima ricevere l'invito e questo in amore è molto difficile

Lascia un commento