• Scritto da: Giancarlo Merlo
  • Pubblicato In: PSYCH-K ®
  • Data Pubblicazione: 2019-03-16
  • Hits: 3920
  • Commento: 2

Come riprogrammare il subconscio

Il potere della mente e riprogrammare il subconscio, sai come si fa? In questa intervista Giancarlo Merlo ci introduce ai misteri della mente subconscia e a come possiamo rendere facile e divertente il nostro rapporto con lei, liberandoci dei “bagagli” inutili.

Guarda il video-intervista a Giancarlo Merlo:

Leggi di più su Giancarlo Merlo

Trascrizione del video:

Giancarlo Merlo è uno degli istruttori italiani del metodo americano di riprogrammazione del subconscio PSYCH-K® e facciamo con lui un piccolo esperimento per farvi vedere come funziona il potere della  mente in una seduta di PSYCH-K®.

Viviana: Allora io adesso farò finta di essere una tua cliente, quindi prendiamo un tema che mi sta a cuore, che sia d'esempio per tutti e che penso possa interessare a tutti. Si parla tanto di abbondanza, se tu vuoi proviamo a lavorare sul tema del denaro: il rapporto col denaro.

Il potere della mente e il rapporto col denaro

Giancarlo: Ok,  ottima idea assolutamente condivisa da molti. L'energia del denaro va sentita in modo molto equilibrata. Così facciamo anche un esempio pratico.

V: Allora io adesso faccio la cliente: “guarda io ho un problema con i soldi, mi mancano sempre i soldi, sono sempre preoccupata per il futuro cosa possiamo fare insieme, posso modificare la programmazione del mio subconscio?”.

G: La cosa più semplice da cui partire è: chiediti cosa vuoi al posto di questa condizione che stai vivendo e di cui mi hai parlato?  Qual è la cosa che ti farebbe proprio fare un salto in avanti? Se tu non percepissi più questo, se vivessi in questo tipo di condizione, come ti sentiresti?. Qual è la prima cosa che ti viene in mente, che può essere di pancia, può essere di cuore, di testa, di tutto quanto insieme?

V: Mi viene in mente il senso della sicurezza,  sentirmi sempre sicura.  

G: Ok, sentirti sicura. Questa è sicuramente una base per iniziare il lavoro. “Sicura riguardo a cosa? In quale ambito della tua vita?” Può essere  ovviamente, un aspetto generale.

V: “Tipo essere sicura di avere sempre a disposizione tutto ciò che mi serve dal punto di vista materiale, per poter dedicare tempo alla mia energia, ai miei progetti di vita e di lavoro”.

Trovare un’affermazione che rappresenti l’obiettivo per poi riprogrammare il subconscio

G.: L'obiettivo è quello di creare delle affermazioni, che poi andremo a testare, per verificare se sono supportate o meno a livello subconscio. Potrebbero esserci credenze limitanti legate al tuo vissuto,  magari a vite passate o più semplicemente ti sono state tramandante dal tuo albero genealogico o legate ad altre vite. Dobbiamo verificare se il tuo sistema di credenze subconscio ha qualcosa di boicottante rispetto al tuo obiettivo. Sarà proprio lì che andremo lavorare con i bilanciamenti PSYCH-K attivando pienamente il potere della mente.  L'essenziale è riuscire a creare delle affermazioni che siano molto precise e che rappresentino il desiderato. Allora tornando a noi e stando sui vocaboli che hai utilizzato, un'affermazione che rappresenta il tuo obiettivo e su cui potremo lavorare potrebbe essere: “sono sicura di avere sempre a disposizione quanto mi serve per i miei progetti”.

G: Scriverò quello che mi dici per aiutarti a scegliere e utilizzare i vocaboli  più pregnanti, più importanti che andranno a definire l’affermazione/obiettivo migliore per il subconscio. Questa è la partenza che porta al cambiamento subconscio. È importante individuare obiettivi ben precisi che emozionino al tempo stesso. So che tu parli di legge di attrazione: in effetti, risuona come concetto anche in PSYCH-K per arrivare a  definire il futuro desiderato tramite un’affermazione come se l’obiettivo fosse già realizzato. Quindi “ho la totale sicurezza di avere tutto il denaro che mi serve” potrebbe essere un’affermazione utile. In questo momento stiamo un po’ simulando ma perché no? La sessione potrebbe essere assolutamente identica quindi procediamo  come durante una seduta reale. 

Quanto ti piace questa affermazione?

G: Andiamo a creare ora la spinta veramente forte per il cambiamento successivo a livello subcosncio, col potere della mente.

V: Mi piace molto! Ora sto mischiando la finzione alla realtà perché abbiamo detto “faccio finta di fare la cliente”, poi come al solito però ci si immedesima. E’ vero comunque, che “essere sicuri” è una frase che fa sempre bene. “Io sono sicura di avere tutto il denaro che mi serve”!

G: E’ questa l’affermazione che ti fa sentire bene?  Nella sessione ci accertiamo dunque che l'affermazione sia davvero giusta, quella da pelle d'oca se vuoi, quella che possiamo anche dire “beh il giorno che questo sarà vero caspita! Faccio una festa!”. Ebbene questo è il primo passo per poi accedere al lavoro del subconscio attivando il potere della mente.

L’efficacia di PSYCH-K® sta nella sua semplicità

G: Conoscendo già il metodo, tu Viviana sai benissimo che la sua efficacia sta nella sua semplicità. Si parte direttamente da ciò che si desidera, creando l' affermazione giusta; se questa dà la giusta emozione, si lavora immediatamente su quello. Per “lavorare col potere della mente” che cosa si intende?  I processi di cambiamento sono di fatto sostanzialmente delle posture corporee che consentono di accedere al potere della mente subconscia, o subconscio, per rirpogrammarla.

V:Quale è la procedura nell'esecuzione di queste posture o meglio come si possono eseguire queste posture?

G: Nel caso di una sessione via Skype, sarò io a eseguire test kinesiologici che permettono di  entrare in contatto col subconscio per poter determinare se ci sono dei boicottaggi ovvero delle credenze limitanti rispetto al tuo obiettivo.  Questo lavoroa livello subconscio ti porterà a facilitare completamente il raggiungimento dell'obiettivo. Non importa se la natura dei boicottaggi subconsci riguardi il concetto di denaro che si è ereditato dalla famiglia di origine, piuttosto che periodi di carenza economica vissuti direttamente, magari collegati a degli aspetti di sicurezza subconsci legati al tuo passato. A questo punto potremo procedere utilizzando delle posture specifiche, alcune sono statiche, alcune più dinamiche. Il compito del facilitatore, che in questo caso sono io, è dare supporto e definire la postura corretta per attivare la riprogrammazione a livello subconscio . 

Il bilanciamento PSYCH-K®

G: Durante il bilanciamento  si possono avere sensazioni  di natura mentale, emozionale, fisica; talvolta arrivano letteralmente delle memorie magari collegate al problema. Nel tuo caso potrebbe arrivare memoria di un periodo in cui c'è stata carenza di denaro nella famiglia di tuo nonno e capisci che quello ha impattato sui tuoi genitori e su di te. Ad esempio: "Ah si mi ricordo in effetti mio nonno era molto preoccupato per i soldi"...  Ci possono essere delle sensazioni o dei forti momenti di consapevolezza, sensazioni fisiche tipo “Ho sentito mentre lavoravo una sorta di groppo allo stomaco" che è magari quella che senti  quando ti arrivano le bollette legata alla percezione di scarsità. Possono arrivare emozioni negative che il subconscio  trasformerà ad esempio in percezione di profonda tranquillità o sicurezza. 
Quello che sentirai nel bilanciamento ti da ragione del cambiamento che avviene. Comunque questo avvenga, c'è proprio una fase di trasformazione che passa dal percepire qualcosa che fa resistenza a sentire invece qualcosa che supporta l'obiettivo. Ripeto: può essere mentale, emozionale, fisico o può essere  una combinazione delle tre, fatto sta che alla fine del bilanciamento (mediamente è un processo che può durare dal mezzo minuto a qualche minuto, anche se non ci sono degli standard precisi) si percepisce un cambiamento.  Se arrivano consapevolezze,  informazioni o collegamenti specifici  ci sarà poi modo magari utilizzare queste informazioni per completare il lavoro ed ottenere una trasformazione completa.

Elimina e trasforma le nostre resistenze del subconscio

V: Quindi scusa se posso fare un riassunto, siccome anche io parlo molto di resistenza, si può dire che PSYCH-K ® è un metodo molto rapido ed efficace per aiutarci ad eliminare la resistenze subconsce ed avvicinarci al nostro obiettivo, senza emanare più quelle vibrazioni di contrasto rispetto a ciò che desideriamo?
G: Sì, è' assolutamente uno dei modi in cui possiamo descrivere questo processo. A volte si passa da una percezione di forte boicottaggio ad una percezione di tranquillità. Talvolta magari c'è un tema da cui partiamo che ci mette in difficoltà, ad esempio “Sono in difficoltà  perché non so se lasciare o meno il mio partner col quale  ho dei problemi”. Dopo aver fatto il bilanciamento , ad esempio, si arriva ad avere la tranquillità per dire “Ora ho capito, ho proprio preso consapevolezza che questa persona è una testa vuota. Forse è meglio che io cambi, che lasci questo rapporto”. Oppure può darsi che alla fine pensi “Beh… ce l'ho avuto a morte con lui però caspita, non mi stavo rendendo  conto del profondo amore che ha nei miei riguardi. E’ bene che sia io che mi muova nei suoi riguardi e smetta di essere in resistenza o in conflitto con lui”. Quindi quello che si può ottenere è proprio un nuovo orientamento, un cambiamento verso lo star bene. Questo processo è verificato, guidato da quello che chiamiamo il superconscio ovvero la nostra  guida interiore, la nostra parte saggia, che è sempre in collegamento con il tutto. 

Il subconscio e la legge di attrazione

G: Tornando al discorso di soldi, quando, ad esempio,  ti arriverà una bolletta potresti sentirti serena e tranquilla. Oppure potrebbe succedere (qui facciamo riferimento alla legge di attrazione) che si sbloccano dei pagamenti o che arrivino soldi imprevisti. Il cambiamento può essere del  tutto imprevisto, ci arriva qualcosa che non ci aspettavamo assolutamente prima. Una volta che noi cambiamo il nostro sistema di credenze nel subconscio cambiamo la realtà e la percezione che abbiamo della realtà. E’ un pò come cambiare degli occhiali che faranno vedere e percepire il problema in modo diverso a livello mentale, emozionale, fisico.  Per concludere dico che il processo di cambiamento, il bilanciamento,  è molto rapido ed è come un seme che continua a crescere nel tempo. A volte, dopo i bilanciamenti, succedono delle cose che apparentemente non dipendono da noi. Magari un giorno incontro una amica che mi dice qualcosa che risuona con quello che ho fatto durante la sessione, o capito per caso su un sito web e trovo  proprio l'informazione che mi serviva per procedere riguardo alla limitazione che stavo vivendo. Quindi si vive sempre di più l’interconnessione e si procede  verso lo sciogliere le percezioni  di separazione, che sono proprio quelle che maggiormente ci fanno soffrire e ci separano dal nostro benessere.

Riprogramma il tuo subconscio con Giancarlo Merlo via Skype

V: Fantastico! Hai spiegato tutto benissimo. Io direi che effettivamente, l'ultima cosa che mancherebbe a questa intervista è quella di dirci che ovviamente tutto questo può essere fatto anche via skype, come abbiamo fatto velocemente vedere all'inizio. Quindi tu sei disponibile a dare una mano a tutti quelli che entrano nella fase in cui hanno capito che c'è un blocco e vogliono superarlo. Nel  giro di un'ora si può sbloccare anche qualcosa di fondamentale, che ci ha condizionato tutta la vita.  
G: L'obiettivo è esattamente quello.  La forza e la bellezza di questo metodo è proprio la sua semplicità. Negli anni si sta lavorando per trasmettere questa semplicità ancora di più, proprio per  andare con immediatezza al cuore del problema senza  scavare in quanto non è assolutamente questo che ci proponiamo di fare né l'ambito per farlo. Il nostro scopo è  proprio andare direttamente sugli obiettivi,   poi è il subconscio che automaticamente sbloccherà quello che è necessario. Alla fine della sessione si stabiliscono delle azioni pratiche per sostenere i cambiamenti ottenuti a livello subconscio con i bilanciamenti.  Ad esempio, se ci fosse una persona che ha un problema di sovrappeso, alla fine del lavoro a livello subconscio facilmente  matura la sensazione di potercela fare a dimagrire, la sua percezione rispetto al cibo sarà diversa.  Bene a quel punto si va direttamente a stabilire l'azione. Potrebbe essere lo stabilire di programmare di prendersi del tempo tre volte a settimana per far delle camminate, potrebbe essere stabilire di sentire un dietologo  o un nutrizionista. In sostanza c'è una coniugazione fra lavoro subconscio e conscio in modo da essere a 360 gradi pronti per poter fare un passo avanti.

V: Giancarlo grazie mille di questa intervista completissima e penso di passare subito a fare un vero bilanciamento con te. Ti ringrazio e mi aspetto di fare altre interviste altrettanto interessanti in futuro. 

Leggi di più su PSYCH-K®

Guarda un’altra intervista su come riprogrammare il subconscio con Giancarlo Merlo

Tag: PSYCH-K®

Commenti

Scritto da 2019-01-20 22:36:51 Postato da Viviana Link al Commento
Cara Denise, segui il link e troverai tutte le informazioni: https://www.phedros.com/psych-k-trasforma-le-tue-credenze-limitanti-sessione-individuale-con-giancarlo-merlo
Scritto da 2018-09-26 23:34:54 Postato da Denise Link al Commento
Buona sera,vorrei avere informazioni sul costo per un consulto via Skype . Grazie

Lascia un commento