Come la gioia e la gratitudine creano ciò che desideri - 6

Ecco il sesto e ultimo video su come risalire la scala emotiva con i processi di Abraham Hicks. Una volta che siamo nelle emozioni positive come la speranza e la contentezza, il passaggio a sentire amore e gratitudine è breve e possiamo iniziare a visualizzare la realtà che desideriamo. 

Continuano gli esercizi del life coach per risalire la scala emotiva.

Guarda il primo video qui Dalla depressione alla rabbia

Guarda il secondo video qui Dalla rabbia al dubbio

Guarda il terzo video qui Dal dubbio alla decisione

Guarda il quarto video qui Dalla frustrazione alla contentezza

Guarda il quinto video qui Dal pessimismo all'ottimismo

Guarda il sesto video: dall’ottimismo (speranza, contentezza) alla gioia e alla gratitudine

Trascrizione del video: 

Siamo arrivati proprio all'ultima fase finale, quella della creazione della nostra realtà gioiosa, perché lavoriamo da posizioni della scala emotiva piuttosto alte cioè partiamo da ottimismo e speranza e andiamo verso la gioia e verso la conoscenza, il potere, la libertà, l'amore, la gratitudine, quindi raggiungiamo il massimo dei livelli. 

Quando è facile applicare la Legge di Attrazione?

Quando siamo abbastanza alti di vibrazione, quindi siamo in uno spazio di contentezza e soprattutto di speranza, è molto facile applicare la legge di attrazione per attirare ciò che desideriamo perché è più facile raggiungere i livelli più alti di emozione. Pertanto vi consiglio di fare degli esercizi di visualizzazione, quelli di cui si parla sempre, a questo punto diventa facile il discorso, perché diciamo che abbiamo tolto tutti quei dubbi che riguardano gli stati emozionali più bassi, di come si fa ad applicare la legge di attrazione.

Quando vengono i dubbi?

I dubbi vengono quando uno parte da uno stato emozionale molto basso perché gli si chiede di visualizzare tutto positivo, di immaginare una vita meravigliosa, di sentire delle emozioni alte. Quando si è molto bassi, abbiamo visto che è impossibile. I passaggi più difficili sono quelli che abbiamo già fatto (vedi i video precedenti), ma nel momento in cui noi siamo invece in una situazione di benessere già acquisito, da lì possiamo veramente creare la realtà che vogliamo, perché possiamo utilizzare la visualizzazione, cioè cominciare ad immaginare nel dettaglio tutto ciò che succederà ed avere un'aspettativa positiva. 

Stare bene adesso

La situazione migliore è sempre quella di stare bene adesso, accontentarsi ed essere già felici di ciò che si è e si ha, ed essere nell'eccitazione dell'arrivo di qualcosa di più. Quando siamo in questo stato, siamo nello stato magico che ci consente veramente di ottenere ciò che desideriamo e questo allora può essere accelerato, attraverso appunto il processo di visualizzazione.

Visualizzare per dialogare col subconscio

Quando visualizziamo ricordiamoci che stiamo dialogando col nostro inconscio, soprattutto con il subconscio, che è la parte dell'inconscio che ci può ascoltare e con la quale esiste una modalità di dialogo. Di solito invece la parte inconscia, è quella con la quale è molto difficile entrare in contatto, in modo consapevole. Quindi quello che vi consiglio è di fare una bella visualizzazione. Dovrà essere predominante: l'aspetto dei profumi, delle sensazioni fisiche, dei colori, del tatto. Bisogna parlare al subconscio con la sua modalità, che è quella dell'immaginazione, del sentire, della visione, del vedere, del sentire sul corpo e dell'ascoltare con le orecchie, quello che sentite dire, quello che vedete.

Il subconscio non capisce la teoria, i concetti astratti

Non è facile trasmettere all'inconscio delle interpretazioni che sono astratte o teoriche quindi bisogna sempre vedere delle immagini molto chiare e molto precise. Se stiamo immaginando una persona, non possiamo dire che è felice, ma dobbiamo dire che sta sorridendo cioè esprimere proprio il gesto e l'espressione facciale. Per esempio non si può dire che quella determinata persona sta pensando, perché il subconscio non capisce cosa vuol dire “sta pensando” bisogna proprio parlare come ad un bambino, per immagini, per suoni e per sensazioni. La visualizzazione può essere fatta in questo modo.

La scatola della creazione magica

Un’altra cosa carina che possiamo fare, è quella di crearci una scatola magica dove metteremo tutte le cose che desideriamo. La chiameremo “scatola magica”. Dentro vi potremo riporre tutto ciò che desideriamo ricevere.  Possiamo cominciare pian piano a riempirla con fotografie di cose che ci piacciono, anche fotografie di una casa bellissima che magari chissà una volta nella vita potrà arrivarci, e qualsiasi cosa che troviamo, anche articoli di giornale, frasi scritte da noi, i nostri desideri, assegni per un sacco di soldi. Insomma mettiamo dentro tutto ciò che desideriamo, pian piano alimentiamola, continuamente così solo il fatto di immaginare che abbiamo fatto questa richiesta, attraverso la scatola magica, sicuramente faciliterà il nostro processo di attrazione.

Vi auguro di raggiungere ciò che desiderate!

Segui tutto il corso online di life coaching gratuito qui 

Vi ricordo che comunque, una volta arrivati in alto nella scala emozionale ciò che funziona meglio di tutto è esprimere sempre, sempre, sempre, gratitudine per ciò che abbiamo. La gratitudine è ciò che ci consente di ripetere e di mantenere lo stato emozionale positivo a cui siamo giunti. Siamo grati di ciò che c'è, siamo grati di ciò che abbiamo già!

 

Lascia un commento