• Scritto da: Viviana Bertoglio
  • Pubblicato In: Legge di attrazione
  • Data Pubblicazione: 2020-11-21
  • Hits: 171
  • Commento: 0

Come si fa la domanda all'universo

Vediamo qui come si fa una domanda all’Universo.

Leggi di più sulla legge di attrazione qui

Ora lancia un piccolo desiderio all’Universo che ti suggerisco io. È un desiderio generico, non un obiettivo specifico di raggiungimento di qualcosa di materiale o di pratico ma parla del raggiungimento di un livello spirituale più alto perché noi vogliamo conoscere meglio le nostre capacità di creatore della nostra realtà, imparare ad utilizzarle e portarle al nostro prossimo livello superiore:

1)    concentrati 
2)    fai un bel respiro profondo (ricordati che “inspirazione” deriva dal latino in spiritus quindi tutte le volte che noi facciamo consapevolmente una bella inspirazione stiamo richiamando a noi lo spirito e questo chiaramente ci connette
3)    il desiderio è: “ Voglio conoscere meglio le mie capacità di creatore della mia realtà, imparare a utilizzarle e portarle al mio prossimo livello superiore, verificarne gli effetti sulla realtà materiale che mi circonda come maggiore abbondanza e miglioramento delle mie relazioni”
4)    chiudi gli occhi e senti l'emozione che provi
5)    il desiderio riguarda la tua capacità di migliorare la tua conoscenza della legge di attrazione e delle altre leggi universali e di entrare in contatto con il flusso dell'universo per imparare a creare consapevolmente. La parola chiave è “consapevolmente”.
6)    ora facciamo un passo oltre , invece di dire “io voglio” diciamo “io sono consapevole” e aggiungiamo un elemento di missione dell’anima al nostro desiderio: “Io sono consapevole della mia capacità di creare realtà e da oggi decido di imparare ad usarla meglio per il bene mio e di tutta la realtà che mi circonda”
7)    respira e prova a raggiungere l'emozione più alta che puoi di fiducia in questa possibilità 
8)    immagina qualsiasi cosa, l'immaginazione è la chiave. La visualizzazione può anche essere di vedere una fatina con la bacchetta magica che mi riporta alle mie capacità creative e di quando ero bambina, posso vedere me immersa in un mare di vibrazioni positive con una faccia molto molto felice
9)    incomincia a sentire le emozioni che stai provando, una sorta di eccitazione infantile, come giocare con le amiche con gli amici a creare un mondo nuovo, un  mondo diverso 
10)    quando senti di aver raggiunto un emozione un po’ più alta più positiva, la lasci andare nell'universo 
11)    ripeti “io ho deciso di attivare la legge di attrazione che adesso si sta attivando che sta orchestrando tutto ciò che serve per soddisfare questo mio desiderio, ho attivato il processo per attirare consapevolmente nella mia vita tutto ciò che io devo essere fare avere conoscere per far sì che si realizzi questo mio desiderio”
12)    lascia andare come delle onde questo desiderio, con emozione piacevole, come un gioco, perché è un gioco,  è molto bello avere l'energia del gioco, l’Universo adora che noi giochiamo con lui perché giocare è una vibrazione molto alta e vuol dire anche non prendiamo sul serio ciò che stiamo facendo e quindi non ci mettiamo troppo attaccamento

Leggi ora la legge del permettere, per saper aspettare che le cose arrivino senza interferire con l'energia 

Come si scrive una domanda all’universo?

Facciamo l’esempio che vogliamo dimagrire.
Alle volte sbagliamo inconsapevolmente perché pensiamo a ciò che non vogliamo quindi “io voglio dimagrire” non è una frase giusta da usare perché anche se non è negativa in ogni caso è come dire “io voglio perdere peso” quindi è associato alla mancanza, è un collegarsi al voler togliere qualcosa e la vibrazione che emettiamo è quella che “io non mi accetto cosi come sono e voglio essere diversa”

È vero che vogliamo toglierci qualcosa, questa cosa è il peso e lo consideriamo negativo ma proprio perché consideriamo il peso negativo siamo al di fuori dalla gioia.
La cosa più importante è trovare una frase, un desiderio che ci porti nella gioia. Quindi io consiglierei di dire “Io voglio essere in forma, voglio essere in salute, voglio raggiungere una taglia 44 o 42”. 
NOTA BENE: In questa fase usiamo ancora “io voglio” perché il subconscio rifiuterebbe una frase che afferma qualcosa che non sente vero, come per esempio ”Io sono in forma”

L'importante è non inserire nella frase niente che possa dare l'idea che c'è qualcosa che abbiamo e che rifiutiamo, perché l’obiettivo è chiedere ciò che vogliamo, mai guardare ciò che non vogliamo.

Poi ripetiamo le frasi

Appena sentiamo che stiamo meglio, possiamo dire a noi stessi “Io sono in forma” come un mantra di rafforzamento, ma solo quando lo sentiamo con emozione positiva.

Vi ricordo che quelli che vi dicono che la legge di attrazione non funziona probabilmente hanno pensato che basta lanciare un desiderio così a casaccio e poi l'universo ti soddisfa. Invece ci sono tante cose da fare dopo, la prima tra qua tra le quali è non interferire con l'energia.

Se noi cominciamo a mettere la volontà della nostra mente nel processo è come se togliessimo la delega all’Universo nel mandarci ciò che desideriamo e quindi stiamo fermando il processo di creazione.
Sembra complicato comprenderlo mentalmente ma vi assicuro che quando lo avete provato diventa qualcosa di molto semplice e molto naturale:
•    lasciarsi andare nel flusso 
•    fare le nostre domande come delle regine e aspettare che l'universo ci porti ciò che desideriamo 
•    proviamo e riproviamo finché poi vedremo i risultati 

Segui il corso completo per manifestare i tuoi desideri su Youtube, abbonati qui
 

Tag:

Lascia un commento