• Scritto da: admin
  • Pubblicato In: Altri metodi olistici
  • Data Pubblicazione: 2019-04-17
  • Hits: 66
  • Commento: 0

Emotional tapping per il riequilibrio emozionale

L’Emotional tapping è una tecnica ideata dall’ingegnere americano Gary Craig nel 1995 che si basa sulla Medicina Tradizionale Cinese. È un metodo molto potente utilizzato per le gestione delle emozioni e favorire quindi un riequilibrio emozionale. Aiuta a raggiungere il benessere fisico e mentale picchiettando delicatamente con le dita dei punti di agopressione che si trovano sul nostro corpo e che a loro volta sono legati a delle emozioni e a degli organi. Spesso all’origine di un disturbo fisico c'è un evento scatenante o una serie di eventi che hanno creato dei conflitti. Questi eventi possono bloccare il sistema energetico delle persone, dando origine ad uno scompenso emotivo il quale a sua volta si traduce in sintomo o in malattia. Il riequilibrio emozionale si è infatti rivelato formidabile nel neutralizzare i conflitti che danno origine ai sintomi. L’emotional tapping è una tecnica di gestione delle emozioni e viene ormai utilizzato da milioni di persone in tutto il mondo e con grandi risultati. Sempre più operatori olistici fanno l’utilizzo di questa tecnica.

In cosa consiste il riequilibrio emozionale?

In totale ci sono 14 punti, 5 sul viso, 3 sul corpo e 6 sulle mani. Ogni volta che andiamo a lavorare su uno di questi punti andiamo a rilasciare un’emozione che in quel momento ci sta creando dei blocchi, sia fisici che mentali. Per esempio il punto della preoccupazione è legato allo stomaco. Vi è mai capitato di avere dei dolori e non capirne il motivo? Magari eravate preoccupati per una situazione particolare ma avete attribuito il male ad un cibo? Ora avete uno strumento in più da utilizzare per riconoscere questi disturbi. Durante la stimolazione di questi punti, attraverso appunto il tapping ovvero picchiettandoli, vengono dette delle frasi legate ad un problema specifico oppure semplicemente per creare più armonia tra mente e corpo. Questo permette di riequilibrare il sistema energetico portando allo scioglimento della causa. Il nostro corpo indica, di volta in volta, se c’è un equilibrio emozionale in noi, ovvero se sprigioniamo correttamente l’energia provocata dalle nostre emozioni. Con il test muscolare (test kinesiologico) possiamo capire dove c’è una mancanza di energia e dove abbiamo bisogno di lavorare di più. Utilizzando questa tecnica aiuteremo il nostro corpo a rilasciare blocchi energetici, a ritrovare gioia, vitalità e con essa si possono trattare diversi sintomi legati allo stress. L’emotional tapping si può fare in ogni momento della giornata, ovunque ci si trova e tutte le volte che si sente la necessità. Praticando questa tecnica con costanza piano piano si riuscirà a sentire quello che succede dentro di noi, accettando anche le emozioni poco piacevoli per poi trasformarle in emozioni positive con l'aiuto del picchiettamento. Il riequilibrio emozionale è un fantastico esercizio, che può aiutare e sostenere tutta la famiglia. Consente di iniziare bene la giornata e anche di concluderla in armonia prima di tuffarsi nei propri sogni.

Se vuoi migliorare la relazione con tuo figlio/a puoi seguire il corso online di Deborah Ponti

Il riequilibrio emozionale rappresenta una soluzione in caso di problemi del sonno, bassa autostima, aggressività, iperattività, paure, fobie, traumi, mancanza di concentrazione, emozioni represse e dolori fisici (es. mal di testa, mal di denti, mal di pancia, etc.). Ogni volta che proviamo un’ emozione negativa il nostro corpo ne risente in quanto creiamo un blocco energetico. L’aiuto che ci da questa tecnica di gestione delle emozioni è quella di riconoscerle, accettarle e lasciarle andare per ritrovare il nostro benessere.

La mia esperienza con l’Equilibrio Emozionale

Tutto è iniziato durante il percorso per diventare una Omega Health Coach. Questa tecnica mi è stata insegnata dal Dottor Roy Martina e da sua moglie Joy Martina e posso dire con gioia che da subito mi è piaciuta molto perché finalmente avevo in mano uno strumento che potessi utilizzare in modo autonomo e ogni volta che ne avessi bisogno. Sono davvero molto grata di aver intrapreso questa crescita personale che mi ha portato benessere, conoscenza, consapevolezza e tante nuove e speciali amicizie. Ho iniziato ad utilizzare questa tecnica tutte le mattine prima di iniziare a lavorare per caricarmi di energia positiva. Giorno dopo giorno mi sentivo sempre meglio, con più energia, pensieri più positivi, più serena e in pace con me stessa. È una compagna di viaggio fondamentale che mi ha supportata nei momenti difficili quando mi sono confrontata con situazioni poco piacevoli dove il mio stato emotivo è stato messo a dura prova. Mi ha fatto crescere, mi ha insegnato ad ascoltarmi e mi ha aiutata a superare tante paure, una di queste era il giudizio degli altri. Questa paura ha fatto in modo che in molte occasioni non esprimessi me stessa, le mie emozioni o le mie opinioni. Ho creato diverse maschere perché volevo piacere a tutti per paura delle critiche o di essere estromessa. Questo mio comportamento mi ha creato parecchio dolore, frustrazione, tante delusioni e bassa autostima. Una cosa importante che ho potuto imparare è che non possiamo piacere a tutti quindi è meglio essere sempre sé stessi, in questo modo attireremo le persone giuste per noi.

Sono immensamente grata di aver imparato il riequilibrio emozionale e ancora di più poterlo utilizzare con i miei clienti e insegnarlo ai bambini, adolescenti e adulti attraverso il corso “Magical Dots Jr” Emotional Tapping. A dicembre 2017 sono diventata una “Magical Dots Jr” Coach, un bellissimo corso per bambini e genitori dove, attraverso il gioco, viene insegnata la tecnica del riequilibrio emozionale. Il corso ha la durata di circa 2 ore dove insieme, con l’aiuto delle speciali carte “Magical Dots”, scopriremo i punti magici ma non solo. Saremo accompagnati da alcune meditazioni sotto forma di storie e da attività da svolgere insieme. È fantastico ed emozionante vedere come i bambini imparano a riconoscere le loro emozioni e a condividerle. Una volta terminato il corso è importante che a casa si pratichi questa tecnica. Per aiutare piccoli e grandi è stata creata la sfida dei 21 giorni, questo per fare in modo che ogni giorno vengano svolti gli esercizi. La pratica è fondamentale sia per imparare i punti da picchiettare sia per rimanere in equilibrio con le nostre emozioni e il nostro corpo.

Conosci meglio Deborah Ponti

I bambini sono il nostro futuro ed è nostro compito aiutarli a crescere credendo in sé stessi e dandogli quegli strumenti importanti che li aiuteranno ad affrontare il futuro perché la vita è una continua crescita.

 

Lascia un commento