Legge del Permettere: la Legge Universale n.3

La Legge del Permettere è la terza delle sette Leggi Universali  collegate alla Legge di Attrazione e consiste nel permettere a se stessi e agli altri di essere ciò che siamo e permettere all'Universo di consegnarci ciò che abbiamo chiesto, se questo è in linea col nostro destino. La Legge del Permettere è il principio di minima azione, di nessuna resistenza. La sua applicazione porterà assoluta libertà nella tua vita. Ti sentirai libero di essere chi sei nei tuoi rapporti personali e nel tuo lavoro. E ti sentirai libero di creare tutto ciò che desideri nella tua vita. Vale sempre il principio in base al quale la Legge di Attrazione funziona: il tuo desiderio può essere esaudito solo se lo senti possibile e se riesci a provare un’emozione positiva quando lo visualizzi. L’emozione che provi è la chiave.

Che cos’è la Legge Universale del Permettere? Come applicarla?

La terza delle sette Leggi Universali, dopo la Legge di Attrazione e la Legge di Creazione Intenzionale, è la Legge del Permettere.

Una volta espresso il nostro desiderio all’Universo entra in gioco la Legge del Permettere, che significa lasciar agire l'Universo secondo il piano divino. È  importante agire il meno possibile per non interferire e non creare resistenza al processo di creazione.

Ci sono tre modi per applicare la Legge del Permettere.

Il primo modo è permettere a noi stessi di essere ciò che siamo 
Il secondo modo è permettere agli altri di essere ciò che sono (saper accettare) 
Il terzo modo è permettere all'Universo di offrire tutto ciò che desideriamo (saper ricevere).

La corretta comprensione e applicazione della Legge del Permettere ti consente di ottenere ciò che desideri con facilità e senza sforzo. Per comprendere questo principio di non resistenza osserva la natura, che ci mostra come l'armonia e l'amore permettano alla natura di fiorire senza sforzo. Se riesci a permetterti di essere quello che sei realmente, come parte unica e insostituibile dell'Universo, allora la Legge del Permettere si attiva e l’Universo ti dà ciò di cui hai bisogno. 

Quando siamo allineati con la Legge del Permettere?

Noi siamo allineati con la Legge del Permettere quando accettiamo tutto e tutti così come sono, senza giudizio. Non siamo allineati quando crediamo che un'altra persona debba pensare, sentirsi, credere o fare quello che diciamo noi. Oppure quando ci aspettiamo certi risultati nei modi e nei tempi che vogliamo noi. 

Se hai l'impressione che tutti pensino, sentano, credano e agiscano in un certo modo, "diverso dal tuo" e pensi che gli altri sono in qualche modo "sbagliati", li stai giudicando. Il giudizio è un'emozione di livello inferiore e secondo la Legge di Attrazione, ciò ti farà attirare persone, circostanze e situazioni negative. Se hai bisogno di rendere tutti conformi per sentirti bene con te stesso e con il tuo mondo, non sperimenti la libertà, ma il suo esatto opposto: la schiavitù. Non è possibile fare in modo che il mondo si comporti come noi pensiamo che "dovrebbe”, sarebbe contro la Legge del Permettere.

Se hai questa paura, sei vulnerabile. In qualche modo senti che l'esperienza di un'altra persona diventerà la tua esperienza. Per esempio, se stai osservando qualcuno che è obeso e non stai applicando la Legge del Permettere, giudicherai quella persona come "malata, sbagliata, incontrollata”. La giudichi perché vuoi che cambi, che sia diversa. Senti che se quella persona cambia, tu non sei più soggetto alla minaccia di diventare obeso, come quella persona. E questo ti rende vulnerabile, perché è un pensiero che proviene da una zona di paura.
Facciamo un altro esempio. Se stai osservando qualcuno che parla con la bocca piena di cibo e invece di permettere a questa persona di mangiare in questo modo, ti ritrovi disgustato e arrabbiato, stai desiderando che quella persona cambi, che smetta di avere quel determinato comportamento. Hai paura di apparire maleducato anche tu. Invece di permettere a quella persona di essere com’è, te la prendi personalmente e ti lasci influenzare nel tuo stato d'animo, così alla fine ti privi della tua libertà.

Leggi anche 5 domande sulla legge di attrazione

Quando non permetti, resisti. Quando permetti, sei libero.

Sia che tu stia resistendo alla manifestazione di qualcosa che hai chiesto all'Universo, o al comportamento del tuo partner, o al modo in cui un amico ti sta parlando, sei in un punto di resistenza e non puoi sperimentare la libertà. La resistenza ci deruba della nostra vera libertà. La resistenza è l'opposto del permettere. Ciò a cui fai resistenza persiste. Per esempio se non accetti la presenza di una persona nella tua vita, il tuo focus sarà sula negatività che questa persona ti suscita, e in base alla Legge di Attrazione questa resistenza ti farà sperimentare sempre di più questa negatività e quindi sarai costretto sempre di più ad aver a che fare con questa persona. Fino a quando? Finché applicherai la Legge del Permettere, accetterai il ruolo che ha questa persona per la tua evoluzione, ringrazierai per aver ricevuto una lezione importante e quindi eliminerai la tua resistenza.

Guarda il video sulla Legge del Permettere:

 

Approfondisci che cos’è il Life Coaching

In sintesi ecco come applicare la Legge del Permettere:

Se desideriamo qualcosa ma sentiamo emozioni negative, significa che stiamo bloccando il processo di manifestazione di ciò che desideriamo. Se ci fissiamo su cio che ci dà fastidio, secondo la Legge di Attrazione lo attiriamo. Meglio quindi cercare di distrarci e di focalizzare l’attenzione su qualcosa d'altro che ci fa stare meglio. Così facendo permettiamo all'Universo di fare il suo lavoro, che è renderci felici!

Ricordati i tre modi di permettere:
1.    Permettere a te stesso di essere ciò che sei
2.    Permettere agli altri di essere ciò che sono
3.    Permettere all’Universo di farti avere ciò che hai chiesto senza interferire nel processo di creazione.

Se vuoi assistenza diretta personale per tua crescita tramite coaching personale,  prenota un colloquio di coaching con Viviana
 

La prossima legge universale è la Legge di Abbondanza

Lascia un commento