Ipnosi regressiva

Cos'è

L’ipnosi è uno dei metodi più efficaci per capire in che modo le nostre esperienze e relazioni passate influenzano il nostro presente. 
Si tratta di uno stato di coscienza naturale che in realtà sperimentiamo ogni giorno, guidando, guardando un film o contemplando totalmente assorti qualcosa. 

Quando questo stato di coscienza viene più profondamente indotto da un operatore qualificato è possibile recuperare ricordi risalenti all’infanzia e al periodo neonatale e fetale e memorie di vite precedenti, anche antiche. 
Con le regressioni si capisce di essere stati donne, uomini, bianchi, neri, gialli, di aver vissuto in diverse zone del globo e non solo… Tutto diviene relativo e capiamo che la nostra vera sostanza è l’amore.

Il maggior divulgatore di tale tecnica è lo psichiatra americano Brian Weiss, scrittore di innumerevoli libri sull’argomento, il quale ha ampiamente dimostrato attraverso le testimonianze dei suoi pazienti che quando eventi traumatici sono portati in superficie con l'ipnosi regressiva, interpretati e integrati, di solito si osserva un miglioramento clinico, si vince la paura della morte e si sperimenta che l’anima è immortale.


Anche chi non crede alla reincarnazione dell’anima può trarre beneficio dalle sedute di ipnosi, perché molti dei traumi e dei blocchi che ci impediscono di vivere appieno la nostra vita attuale sono inconsci ed è quindi più facile recuperarli ed elaborarli se ci troviamo in uno stato di coscienza alterato come quello indotto dall’ipnosi.

Per chi invece ci crede, gli basti sapere che con l’ipnosi regressiva si va a recuperare solo ciò che ci sarà utile in questa vita attuale, ciò che serve a liberare blocchi e schemi emozionali che altrimenti possono continuare a risucchiare risorse energetiche e psichiche.


Ipnosi regressiva alle vite precedenti - seduta online con Roberta Bencini
Vis. da 1 a 1 di 1 (1 Pagine)

A chi è consigliato?

  • A tutti gli individui che hanno raggiunto la maggiore età e non soffrono di problematiche psichiche curate con psicofarmaci.
  • A chi ha paure o traumi che non riesce a superare come la paura di prendere l'aereo, la paura del buio, degli insetti, la claustrofobia, e tutte le altre paure inspiegabili.
  • A chi vuole risolvere problematiche presenti nella vita attuale che non trovano una causa in questa vita e che quindi potrebbero derivare dal periodo neonatale, fetale o da vite precedentemente vissute.