• Scritto da: Viviana Bertoglio
  • Pubblicato In: Life Coaching
  • Data Pubblicazione: 2019-03-28
  • Hits: 247
  • Commento: 0

Il significato di karma

Il concetto di Karma è un concetto di giustizia ed è collegato alla legge di compensazione: l'universo tende all'equilibrio dell'energia e quindi ad ogni azione corrisponde sempre una reazione. Così funziona la così detta giustizia divina.

Karma significato

La giustizia umana, ovvero quella comunemente intesa nel nostro vivere quotidiano, sappiamo bene tutti come funziona. Quando si compiono degli atti contro la legge si viene puniti e si finisce in prigione. Quindi, è noto a tutti noi che se si ruba o si commettono degli illeciti, saremo sottoposti al giudizio di un tribunale che stabilirà poi una punizione commisurata all'atto commesso. Ecco, la giustizia umana si ispira alla giustizia divina, in una visione però più limitata. Rispetto alla giustizia umana quella divina è cosa ben diversa in quanto ha una visione dall'alto, che va al di là degli atti commessi in questa vita. Tutto ciò che noi in qualche modo paghiamo in questa vita non è necessariamente ricollegabile con qualcosa che abbiamo commesso in questa vita. Secondo la giustizia divina è quindi possibile che stiamo pagando le conseguenze di qualcosa che abbiamo commesso in momenti precedenti o paralleli, a seconda di come vogliamo vedere le nostre esistenze. Parliamo di "pagare" perché tutti hanno questa concezione del karma come di un qualcosa di negativo, cioè di un qualcosa che noi ci portiamo dietro da vite precedenti e che ci causa sofferenza. In realtà il significato di karma non è soltanto negativo e inteso come portatore di sofferenze, esiste anche un karma positivo. Per esempio potremmo essere favoriti in qualcosa o avvantaggiati in un determinato settore e questo magari perché abbiamo compiuto delle azioni benefiche in vite precedenti o in vite parallele. Esiste sempre anche un karma positivo, solo che non se ne parla mai perché siamo sempre concentrati sulle sofferenze. Il karma positivo è quando in questa vita riceviamo qualcosa che ci ripaga di tutto l'amore che abbiamo dato in altre vite. Quindi il karma non va guardato necessariamente sempre e solo come un bagaglio accumulato di esperienze negative o come la punizione per essere stati "cattivi", potrebbe anche essere una modalità di ricevere ricompensa per qualcosa che di positivo abbiamo fatto. Il karma o giustizia divina funziona tutto sommato come una specie di contabilità che va al di là del tempo e dello spazio. L'Universo tende e vuole l'equilibrio, per cui tutto ciò che abbiamo dato in più o preso in più, deve essere riportato all'equilibrio secondo questa contabilità universale.

E' possibile scoprire il tuo karma attraverso il tema natale leggi qui

Oltre al karma individuale ovvero relativo alle nostre proprie esperienze esistono altri tipi di karma, che si riferiscono a campi più estesi. Esiste un karma della famiglia, un karma delle nazioni, un karma dell'umanità intera. Il nostro campo energetico è come un uovo inserito in tante uova una dentro l'altra. Queste "uova" sono dei campi energetici via via più grandi che sono la famiglia, la nazione in cui viviamo e poi il mondo intero. Ogni campo energetico è collegato a quello successivo e insieme si influenzano. Ecco quindi che il karma di ogni campo energetico si riflette su tutti gli altri e quindi noi, che siamo le "uova più piccole" veniamo influenzati dal karma dei campi energetici più grandi. Per esempio si parla tanto di karma della nazione tedesca per quello che è successo durante la seconda guerra mondiale. Possiamo parlare anche di karma dell'umanità se vogliamo vedere tutte le azioni che abbiamo compiuto sulla Terra come esseri umani.

Perché è importante capire il significato di karma

Ma a cosa ci serve sapere tutto questo? Ho capito nel tempo, che una spiegazione mentale esaustiva per certe cose non esiste, non potremo mai arrivare a capirle con la mente perché fanno parte del mistero. E' però interessante vedere a cosa ci serve capire una determinata cosa in questa vita e in questo specifico momento della nostra esistenza.

Credere nel karma, perché comunque è una credenza, consente di accettare la nostra situazione attuale così com'è con i nostri debiti e i nostri crediti. Sicuramente ci saranno state date delle cose più che ad altri e ci saranno state tolte delle cose più che ad altri, ma se crediamo che in qualche modo la nostra anima le ha meritate e che siamo inseriti in un contesto di giustizia divina, è più facile accettare la situazione che viviamo e aprirci al vedere anche quanto di buono abbiamo ricevuto.

I nodi lunari parlano del tuo karma, leggi qui il significato

In secondo luogo quando si parla di karma familiare si entra in un campo complesso ma molto interessante. Infatti a volte viviamo delle situazioni che creiamo a livello inconscio e che non riguardano la nostra vita decisa da noi, ma ci sono degli automatismi dentro di noi per i quali ci troviamo a ripetere la vita o le esperienze già vissute dai nostri avi. In questo caso si parla di karma familiare. Quando noi ci ritroviamo a rivivere delle situazioni continuamente, in modo ripetitivo siamo in quella che si chiama "ruota del karma". In questo caso credere nel karma ci permette di tirarci fuori da questi ingranaggi comprendendo il messaggio profondo che viene dalla serialità della situazione e ci consente di restituire il debito karmico accumulato per ripristinare l'equilibrio secondo la giustizia divina. Il messaggio profondo può essere un messaggio di accettazione della situazione o comunque di non reazione automatica all'evento. Quindi quando parliamo di significato del karma non vogliamo soltanto pensare a esperienze negative che vessano la nostra vita e che continueranno ad essere la palla al piede che ci portiamo dietro per sempre. Il karma va visto e vissuto con consapevolezza, ne va capita la matrice e il messaggio profondo poiché questo permette di liberarci e di ripristinare la giustizia. Consapevolezza vuol dire comprendere che le situazioni che si ripetono sono messaggi per noi,che se continuiamo a reagire nello stesso modo e a opporci non stiamo risolvendo il karma. Occorre capire che reagire in maniera diversa dal solito è un modo per liberarci dal karma.

Come si risolve il karma?

II karma si risolve agendo in maniera diversa, ovviamente stiamo parlando di situazioni negative perché su quelle solitamente si pone la nostra attenzione. Agire in maniera diversa vuol dire sostituire le emozioni più basse con le emozioni più alte, per esempio passando dalla rabbia all'amore: accettando e restituendo amore alle persone che ci stanno facendo del male in quel momento. Amor vincit omnia e come l'amore vince su tutto, vince anche sul karma. Portando amore in una situazione e sostituendo la sofferenza con l'amore fa sì che in qualche modo il karma negativo sia risolto. Risolvere il karma significa saldare un debito non solo per noi ma anche per tutto il nostro campo energetico, quindi ne beneficiano anche i nostri familiari perché facciamo crescere di consapevolezza tutto il nostro campo familiare. C'è un famoso detto della Bibbia che recita "le colpe dei padri ricadranno sui figli". Ma adesso possiamo cambiarlo e vederlo in positivo poiché la capacità di amare e di risoluzione del karma si riflette anche in positivo sui nostri figli e sulle generazioni successive poiché farà sì che il karma non venga più trasferito ai posteri. Quindi il karma non è soltanto negativo e non è assolutamente qualcosa di immutabile. Il karma è qualcosa su cui noi possiamo agire e di cui abbiamo il compito di liberarci. Quando diciamo che in questa vita arriviamo con un karma ma tendiamo verso una missione che è un apprendimento, diciamo che la vita è come una scuola di apprendimento. La prima parte dell'apprendimento è liberarci del karma che abbiamo ereditato; la seconda parte è acquisire energie diverse e quindi integrare, come diciamo sempre, la nostra ombra, integrare le energie che non conosciamo.

Tag:

Lascia un commento