• Scritto da: Viviana Bertoglio
  • Pubblicato In: Missione nella vita
  • Data Pubblicazione: 2021-01-25
  • Hits: 162
  • Commento: 0

Missione nella vita: essere al servizio con immenso amore, l'esempio di Ale

Una serie di video di lettura del tema natale per individuare e descrivere lo scopo che l’anima ha stabilito in questa vita.

Leggi di più sul Destino, libero arbitrio e legge di attrazione qui

Vediamo qui l’esempio di Ale, che ha la missione essere al servizio con immenso amore

Guarda il video qui:

Ciao Alessandra, Ale: “ciao Viviana” sono contenta di averti per questo esercizio che facciamo per la prima volta, noi ci conosciamo dal web abbiamo fatto qualcosina e hai fatto qualche corso con me ma mai personalmente quindi è la prima volta che ci vediamo in video. E' un po' strano sentire una persona con cui ho scambiato messaggi e poi vederti in video e partecipare alla tua energia.

Oggi parliamo della tua missione, sei pronta? Ale: “certo” , tu sai qualcosa di astrologia? Ale: ”in realtà no, ho iniziato qualche mese fa a leggere, mi sto studiando il tema natale ma sono ancora in alto mare”.

Va bene, allora ti aiuto a vedere questa missione in che cosa consiste. Tu mi dicevi che sei la prima figlia femmina giusto?, che però ai tanti fratelli. Ale: “si, sono l'unica figlia femmina (per quello che ne so) però dovrei anche essere una delle ultime di mio padre perché mia mamma ha solo me, però mio padre ha perso il conto dei figli che ha”. Ha molti altri figli tuo papà? Ale: “beh! 6 o 7 so che sono riconosciuti, tutti gli altri...” sei parte di un mondo e di famiglia completamente fuori dai canoni.

Il percorso della missione

Adesso vediamo infatti, perché fa parte del tuo percorso. Come puoi immaginare passare da lì faceva parte del tuo percorso, allora parlo un po’ io, però tu in qualsiasi momento chiaramente mi puoi interrompere per dirmi: non è proprio così, guarda che vuoi chiarire qualcosa o vuoi fare qualche domanda, sentiti libera di intervenire in qualsiasi momento.

Tu sei una persona che è venuta in questa terra per un preciso motivo, (come tutti noi) e questa cosa è stata decisa dalla tua anima prima di venire, in particolare è un percorso un po' speciale che può apparire per alcuni tratti contraddittorio, (se c'è qualcosa che ti sembra contraddittoria dimmi) ti anticipo già (perché bisogna che te lo spieghi).

Diciamo che la tua anima ha delle memorie di esperienze o vite precedenti / parallele o per ereditarietà familiare, da altre figure familiari che hanno vissuto dei percorsi simili da conoscenze molto... chiamiamole meccanicistiche, tecniche di che cos'è la vita.

C'è una visione della vita organizzata, dove il lavoro è fondamentale, la produzione di qualcosa di materiale è importante per sopravvivere ma anche per avere un ruolo ed avere un riconoscimento sociale.  Anche fatta di lavoro in situazioni di isolamento (nel tuo caso specifico) cioè non necessariamente nel mondo produttivo industriale ma dove probabilmente eri in una posizione di dover lavorare da sola.

Posso immaginare sai quelle storie, sai quelle persone e quelle donne che passavano tantissimo tempo chiuse in casa a produrre dei manufatti o delle cose che poi... ti senti un po' in questa cosa? Ale: “li faccio in realtà, non li vendo ma mi dilettavo con l'uncinetto, con centrini, con maglia, con cose per me o da regalare”

Scopri la tua missione interpretando i nodi lunari nelle case e nei segni zodiacali

E ti piace stare da sola, quando sei da sola ti crei quell'ambiente protetto, dove ci sei solo tu e ti eserciti nel produrre qualcosa di materiale, ora questo è un talento, non è da buttare però va superato perché sennò è come dire sono nata bionda, eh beh... sei bella sei bionda però poi fai anche qualcos'altro non fare solo quello, è un talento che hai da quando sei nata.

Mi commuove che c'è proprio questo concetto del lavoro, con fatica, orari lunghi anche di notte per produrre qualcosa ma isolata. Ovviamente la tua anima dice: “ora basta, facciamo qualcosa di diverso”, perché noi cresciamo attraverso l'integrazione di qualcosa che non fa parte di noi, ma che viviamo come esterno come non nostro che è diverso da noi perché tu sai che la crescita avviene integrando tutto.

Noi siamo perfettamente illuminati quando tutte le energie sono perfettamente integrate in noi, non è che possiamo dire “io sono rossa ma non sono blu”, no. Per essere integrata la luce bianca, nella luce bianca c'è il rosso, c'è il blu, ci sono tutti i colori non puoi dire mi mancano dei colori, perché se mi manca un colore non sono più luce bianca.

In questo senso tu cosa deve integrare? Ci sono due livelli da valutare, da cui può nascere un po' di confusione però attenta... il primo livello è quello energetico, capire la dissoluzione dei confini cioè non c'è nulla di definito di meccanico di inquadrato nel mondo spirituale.

Il passaggio

Occorre abbandonare una definizione, una visione del mondo categorica in cui dividi tutto in scatolette e dici: questo sta qui, quell'altro sta là, poi faccio questo, faccio quest'altro, la biologia, le regole, la matematica, i settori sociali, i settori organizzativi, chi lavora, chi non lavora, cioè tutte le etichette che diamo come definizioni del mondo.

Toglierti tutte le definizioni del mondo e dire “mi apro a un universo dove tutto è possibile”, questa è una missione, aprirti al tutto possibile, qualsiasi cosa... “io vengo da un estrazione sociale di un certo tipo” non importa posso diventare qualsiasi cosa; “io vengo da una situazione economica di un certo tipo” non importa posso diventare qualsiasi cosa “ io vengo da qui”... aprirti a tutte le possibilità dell'universo, quello che io chiamo la pura potenzialità.

Leggi qui cosa sono i nodi lunari e la missione della vita

Il tuo sforzo può essere tutto verso la pura potenzialità “io salgo nella pura potenzialità” e da lì creo, questa è l'energia da imparare ovviamente la resistenza sarà quella di dire “però nella vita bisogna anche fare qualcosa di pratico” bisognerà anche produrre, in quel caso lì, fatti degli uncinetti, falli pure gli uncinetti non è sbagliato però non deve essere l'occupazione primaria non deve essere il modo di vedere il mondo vicino.

Nel tempo libero potresti per esempio dedicati all'osservazione del tramonto, per aprirti all'immensa maestà dell'universo invece che chiuderti, aprirti invece che concentrarti sul dettaglio, vedere le cose dall'alto guardare un quadro e cogliere l'essenza e non andare a vedere se c'è il fiorellino rosso in basso a destra, questa è la principale evoluzione dal punto di vista energetico.

Cogliere l'essenza del tutto invece di andare a perderti nei dettagli perché il perderti nei dettagli può essere quello che ti impedisce di evolvere, evitare di voler inquadrare e incanalare quindi meglio definire obiettivi però larghi, non definire cose precise, ma “larghe”, voglio amore, voglio essere di la... Ale: “si è così, sono portata ad etichettare”, togli le etichette.

Attenzione c'è un'apparente contraddizione, tutto questo dev'essere fatto, non stando isolata lontana dal mondo a meditare sull'Himalaya, ma nel mondo in mezzo alle persone che lavorano e nel lavoro quindi lavorando, non è che devi toglierti completamente (e per questo che sembra una contraddizione) però ora io sto parlando del luogo non dell'energia, il luogo è nel mondo reale, dove la gente lavora, andando a lavorare tutti i giorni e vivendo una vita in società, non fuori dal mondo.

Vedere i dettagli

L'energia è la visione dall'alto quindi per esempio, tutti quei lavori che ti portano a non occuparti di dettagli ma a definire strategie di base dove poi i dettagli li fa qualcun altro, a non cercare la precisione ma l'effetto finale, io ora non so bene quanto questo ti può aiutare adesso, non sto dicendo che devi cambiare lavoro perché non mi ricordo cosa fai ma non è importante l'importante è che tu capisca che anche  piccoli cambiamenti in questa direzione ti portano nella direzione della tua vita.

Quando la tua mente comincia a essere troppo ossessiva riguardo i dettagli, riconosci che stai andando indietro, fai un passo verso l'alto, verso l'apertura, respira aria dalla finestra e guarda la natura o guarda un paesaggio anche urbano, anche cittadino, ma grande.

Non restringere la visione non restringere quello che puoi vedere, cerca di ampliare la vista, il campo visivo, però non devi andare a vivere in montagna o alle Seychelles, devi vivere nel mondo normale dove ci sono tutte le altre persone e anzi aiutare gli altri ad aprirsi.

In tutto questo attenta, ecco il discorso che mi facevi - pensa alla tua anima come è stata intelligente, (è più che intelligente l'anima) ti ha fatto vivere in una famiglia che non era regolata, non era la famiglia modello dove c'è mamma, papà i figli, tutti in ordine tutti i figli dello stesso genitore, dove ognuno ha il suo spazio, dove hai un solo fratello maggiore.

Prenota la tua sessione online per conoscere la tua missione nella vita in 20 minuti

Tu fai fatica a descrivere i tuoi fratelli perché c'è un disordine, è un porto di mare arrivano, vanno, non si sa quanti sono, questo è il segno dei Pesci, è la tua destinazione, la destinazione della confusione del non avere chiarezza ma nel saper convivere con questa poca chiarezza accettarla ed amarla, attraverso la confusione iniziale ottieni poi l'ispirazione, la connessione, c'è il lato positivo e il lato ombra è la confusione, ma quando lo fai diventate luce diventa connessione e quando tu riesci a trasformare la confusione in connessione ti sei illuminata per la parte necessaria in questa vita.

Tutte le volte che tu sei ispirata dall'alto che riesci a fare un passo indietro rispetto alla situazione a guardarla da distante stai andando nella direzione della tua anima, tutte le volte che ti perdi a giudicare fare i dettagli a perdere tempo per mettere a posto una piccola cosa, stai perdendo tempo in questo senso.

Non è un fatto di tempo, perché poi non dobbiamo entrare nella mentalità della mente che pensa che devi dedicare X ore al giorno a fare una cosa, è un fatto di essere capaci di far quella cosa lì, ci puoi mettere un secondo o 30 anni però impara a farlo e sappi che quando la fai sei nella tua direzione giusta, sappi che quando ti perdi nel dettaglio stai facendo qualcosa che ti trattiene dalla direzione.

Ale: “per fortuna negli ultimi anni mi sento più rilassata rispetto a prima... perché appunto la mia famiglia mi ha insegnato che sono io con me, mi sono chiusa tantissimo, poi ho avuto la fortuna di conoscere una persona molto sociale “Ale” con cui mi sono rilassata molto”

Le figure che ci aiutano nel percorso 

Quindi ho capito che è una persona molto sociale, la figura di Ale ti dovrebbe aiutare ad aprire gli orizzonti giusto? Ale: “sì penso che per quanto poteva aiutarmi mi ha aiutato, ovviamente non può fare lui lavoro per me” certo, ognuno deve fare il suo bravissima, nessuno può prendere e fare il percorso dell'altro, fare qualcosa della sua vita, ognuno fa il suo, però possiamo aiutarci a capirlo, è l'unica cosa che possiamo fare.

Leggi di più sui nodi lunari nelle case e nei segni zodiacali: esercizi

In tutto questo cara c'è una figura materna però che ti ostacola un po', c'è un rapporto con la mamma un po' complicato sotto questo profilo o pensi di no? Ale: “già dire che sono stata cresciuta da una mamma sola, la dice lunga... un rapporto conflittuale era inevitabile però negli ultimi anni, sempre grazie anche al mio cambiamento... si sta un po' risolvendo”

Brava, ma lei diciamo che non aiuta in questo percorso, è venuta proprio a metterti un po' di bastoni tra le ruote, forse per vedere quanto tu sei in grado di capire che devi andare lì quindi se lei ti dice “no devi fare un lavoro preciso, devi fare attenzione ai dettagli” ti tira indietro, tu devi sapere qual è la tua direzione non ascoltar nessuno e andare nella tua direzione ognuno poi deve fare il proprio destino non quello degli altri, giusto?

In questo ti aiuta la mancanza di una famiglia tradizionale, ti aiuta il fatto di avere avuto questo esempio di come il papà in qualche modo ti ha fatto vedere che non aveva limiti, non aveva confini, né morali di nessun tipo; perché lui ha fatto quello che voleva tutto il tempo.

In qualche modo tu hai dentro di te i suoi geni, sono dei geni da valorizzare per dire io seguo quello che sento, è giusto per me, quello che è un apertura verso il mondo, verso l'estero, verso tutto ciò che è nuovo infatti tu vivi qui e non sei italiana. Ci sei già in quel senso, attraverso le culture diverse.

C'è qualche altra cosa che mi vuoi chiedere io adesso sento di averti detto la cosa essenziale poi magari si potrebbe approfondire. Ale: “una cosa volevo chiederti che penso di raggiungere da sola però magari te lo chiedo in un altra occasione”

Si, se vuoi facciamo una chiacchierata, se è una cosa personale facciamolo in un altro momento Ale: “no è che io penso di essere nata per il sociale di essere nata per dedicarmi ad altri e non a me stessa” brava, vedi questo non te l'ho detto (hai fatto bene invece a dirlo) perché mi sembrava di aver detto che devi andare nel mondo al servizio degli altri ed è molto importante che non stai da sola.

Consigli e suggerimenti

Che non fai una cosa per te, ma che la fai per gli altri, ecco può starci, se entriamo nei dettagli più pratici, perché ora abbiamo parlato di cose alte, c'è proprio anche l'assistenza agli anziani, ai bambini, l'assistenza umana a persone in difficoltà perché il Pesci comunque è un segno (che è nella tua direzione) che dice “io mi sacrifico per il benessere degli altri”  e non è un sacrificio negativo, ti fa star bene.

Prenota la tua lettura del tema natale e missione nella vita online con Viviana Bertoglio

Quella direzione lì, è perfetta per te però ricordati che seguire gli altri vuole dire staccarsi dal giudizio, perché sei in un'attività pratica in cui ti occupi dei loro bisogni di supporto, di aiuto senti in cambio l'amore che stai creando che torna indietro.

La direzione dell'amore incondizionato, dell'amore alto, dell'amore più importante che possiamo raggiungere e non passi tempo a preoccuparti dei dettagli, tu puoi dire “il mio lavoro è dare amore, il mio servizio è anche fare anche delle azioni delle cose... ma quello è un corollario, il vero servizio che io dò al mondo è portare il mio amore e la mia luce a queste persone”.

Poi va bene anche che fai certe cose però l'attenzione non deve essere a quello, quelli li fai in automatico perché sei brava, perché è un tuo talento, quindi quelle cose come lavorare all'uncinetto magari non ti accorgi anche che è passata un'ora perché l'hai fatto in automatico, sei già programmata per farlo c'è già una programmazione passata, invece l'intenzione, la tua volontà, l'evoluzione arriva quando tu pensi io sto dando amore alle persone.

L'amore non ha confini e tu puoi andare verso tutto ciò che non ha confini tutto, la luce, l'aria, la libertà, l'apertura totale, tutto quello che non ha confini. Ale: “ho letto una metafora bellissima su questo che il sole illumina tutti, non sta a guardare tu sei brutto, tu sei bello tu sei buono tu sei bravo”

Brava, e questo è proprio così, tutti è la parola giusta, tutti; quindi tutti e tu ami tutti tu porti luce a tutti, tu ami chiunque arriva ricordati la famiglia porto di mare dove ci sono fratelli che non si sa dove sono e quanti sono rappresenta proprio la dissoluzione dei confini una famiglia senza confini.

Ale: “si, in effetti quei fratelli che neanche conoscevo li amavo” e brava quindi hai fatto già la cosa giusta sei nella tua direzione non hai fatto la vittima, non hai fatto niente di particolarmente basso energeticamente, hai capito hai anche perdonato papà probabilmente, hai perdonato i tuoi fratelli perché comunque loro non sono responsabili di niente, brava Ale. Ale: “ti ringrazio Viviana, mi hai dato la spinta di cui avevo bisogno” Dai, vai! Spingi, spingi! Poi mi fai mi fai sapere come va. Ale: “senz'altro, ti ringrazio molto” ciao.

Segui il corso completo per manifestare i tuoi desideri su Youtube, abbonati qui

 

 

 

Loggati o Registrati per lasciare un commento