• Scritto da: Viviana Bertoglio
  • Pubblicato In: Missione nella vita
  • Data Pubblicazione: 2021-01-13
  • Hits: 1242
  • Commento: 0

Missione nella vita: scoprire l'altro e i suoi bisogni, l'esempio di Federica

Una serie di video di lettura del tema natale finalizzata a individuare e descrivere lo scopo che l’anima ha stabilito per questa vita.

Leggi di più su che cos’è e come si scopre la missione nella vita qui

Vediamo qui l’esempio di Federica, che ha la missione di scoprire l’altro e i suoi bisogni

Guarda il video:

 

Trascrizione:

Ciao Federica, piacere di conoscerti online.

Federica: “Piacere mio”, senti cara ti chiedo prima se hai fatto già qualcosa a livello di astrologia o se è la prima volta che senti queste cose. Federica: “Avevo richiesto solamente la lettura del pianeta dominante a te e io mi ricordo il report che mi era arrivato”  

Allora ti avevo fatto io il report, quello scritto, non avevo collegato, quindi probabilmente avevo già il tuo tema ma io l'ho rifatto e va bene così.  Io ho tante cose da dirti se vuoi comincio a parlare, sentirai che ti parlo come se ti conoscessi, come se io sapessi tutto di te; però ovviamente se senti delle cose che non ti tornano me lo dici perché chiaramente è una lettura simbolica, per cui potrei essere un po’ “spostata” rispetto a quella che è la realtà e quindi correggimi, in modo che non prendo una direzione sbagliata, poi comunque puoi interrompermi quando vuoi, per chiarire, per dirmi cosa ti fa provare questa cosa che stiamo dicendo, se ti ci ritrovi, se non ti trovi, se vuoi aggiungere qualcosa.  

Il percorso dell’anima è la missione nella vita

Nel tuo tema natale viene indicato il percorso della tua anima, quello che la tua anima è venuta a fare in questa vita, utilizzando questa personalità, questo corpo e questi strumenti e persone che hai intorno.

Il presupposto è che la nostra anima viva molto di più rispetto a quello che è il nostro percorso sulla terra e che ci siano state delle vite passate o parallele, me piace di più pensare altre vite più che precedenti, perché il tempo nel mondo dell'anima non esiste; quindi lei può vivere tantissimi tempi avanti e indietro contemporaneamente nel tuo caso i talenti che hai maturato, sviluppato grazie a questi percorsi già fatti, possono essere tuoi della tua anima o anche dei percorsi familiari.   

Tu sei la prima figlia giusto? Federica: “sì, d'entrambi genitori”

Diciamo che la tua ereditarietà di fondo viene dalla famiglia del padre invece il tuo sviluppo e la tua crescita va nella direzione di imparare ciò che viene rappresentato nella tua vita dalla famiglia di mamma; mi spiego meglio, tu sei nata con un'incredibile quantità di talenti, sei una persona talentuosissima, soprattutto nel campo dell'immagine, nel campo visivo...

Ti manca però, qualcosa per avere il massimo che puoi trovare solo nell'alleanza con l'altro, allora il tuo percorso dice: hai tantissimi talenti, sei diventata bravissima in fare queste cose puoi fare molto in questa vita per portare a realizzazione i tuoi talenti ma il percorso che la tua anima vuole è che non lavori da sola.

Missione nella vita: imparare cosa vuol dire relazione con l’altro 

La tua tendenza innata naturale è stare nella tua stanzina, fare ad esempio un video, e fregartene del mondo esterno. Invece, la tua anima è venuta qui per imparare cosa vuol dire la relazione con l'altro, cosa vuol dire scambiare le idee, i pensieri, cosa vuol dire imparare dall'altro e cosa vuol dire unire le forze perché uno più uno fa tre non fa 2, mentre uno fa uno potresti da sola essere uno, se vuoi fare tre devi avere un altro questa è una cosa fondamentale; non dico che sia facile, perché i nostri percorsi sono difficili, nel senso che difficili da raggiungere, perché comunque li raggiungiamo noi possiamo volerlo o non volerlo la nostra missione il nostro destino lo raggiungiamo.

Leggi di più su destino e libero arbitrio qui

Diventa difficile quando noi non capiamo come aprirci a questa cosa sconosciuta, a questo mondo sconosciuto, che per te è l'altro, questo altro che tu vedi come troppo razionale, troppo inquadrato, troppo riflessivo, che pensa che la mente sia tutto, che pensa che gli oggetti materiali siano tutto..uffa basta!... io voglio stare in un mondo dove siamo tutti spirituali, dove tutti ci amiamo, ma non dobbiamo neanche dircelo perché lo sentiamo istintivamente; no, invece no, la tua anima vuole che tu lo dici, la tua anima vuole che tu all'altro gli parli, che lo convinci, che scendi sul piano della mente e trovi un dialogo che sia un dialogo umano, non un dialogo a distanza telepatico (e tu sul telepatico sei brava) ma non basta, quello l'hai già fatto, quello che devi fare qui è il dialogo così come stai facendo con me: quali sono le nostre cose in comune, come tu puoi aiutare me... tra l'altro ti do anche un'indicazione: se trovi qualcuno del segno dell'Ariete o comunque con dei valori importanti come Luna in Ariete, Saturno in Ariete, Giove in Ariete, l'energia dell'Ariete ti aiuta perché se lavori nel mondo dell'immagine questa persona ti può confermare questa tua talentuosità, vedo anche il tuo Medio Cielo nel Leone, ci sono degli elementi che ci parlano di questo; hai bisogno però di non limitarti all'immaginazione più alta.

Ci sono tre livelli d'immagine: fisica di pancia, l'immagine di cuore quindi della relazione e l'immagine più alta, la visione più alta, l'immaginazione di ciò che non esiste fisicamente, che ancora manca, che diventerà. Quello che ti manca è la parte di pancia, la parte più fisica cioè una connessione un po più forte con la realtà, perché tu la parte realtà, intesa secondo i canoni degli umani... cioè lo che si tocca, si sente, si odora,  quella che credo solo quello che vedo, non ce l'hai dentro di te, non te ne importa niente, però la vedi tutta fuori e quindi dici ma uffa! questi qui che non parlano altro che di questo... la vedi tutta fuori la proietti fuori.  

Il percorso è quello di capire che è una proiezione che fai fuori perché a te manca e che quindi il vederlo fuori in realtà è una richiesta della tua anima di interiorizzarlo attraverso l'altro, tu capisci cosa non stai vedendo di te e quello che non stai vedendo di te è che sei un essere umano in un corpo umano, non sei un angelo che vive su nel cielo e che quindi sei qui per affrontare tematiche anche materiali anche pratiche.

Come diceva Buddha (mi piace tanto citarlo) “la prova spirituale più difficile che ho dovuto affrontare è stata quando ho dovuto vendere la mia merce al mercato”. La dico spesso, perché alle volte è veramente difficile per chi si sente in un mondo alto, un po' staccato dalla realtà dove dà valore a quello che tante persone invece non hanno neanche la capacità di cominciare a vedere.

Noi abbiamo lo stereotipo che le persone siano troppo materiali e devono andare verso lo spirituale, invece tantissime persone sono venute come te già con delle conoscenze spirituali e hanno un compito di avvicinarsi alla terra, alla materia, di far qualcosa di pratico; quindi per te la prova spirituale è fare come Buddha, andare al mercato e vendere la tua merce, che non vuol dire che devi fare un banchetto al mercato ma vuole dire che devi confrontarti con le tematiche della comunicazione con le tematiche commerciali che non devi affidare a terzi ma attraverso l'apprendimento da terzi puoi diventare studente di queste cose poi imparare a farle anche tu, quindi in qualche modo portare il tuo progetto il tuo talento renderlo fruibile agli altri in una maniera commerciale senza per questo vederci nulla di negativo. 

Il giorno in cui tu cominci a manifestare nella tua vita (magari lo hai già fatto io non so, perché non ti conosco) un flusso di denaro che proviene da questi tuoi talenti e che sia prodotto dalla collaborazione con altri, tu sai che sei nella tua direzione, che l'hai raggiunta, che hai capito cos'è, ma non è che la tua direzione sia produrre denaro, il denaro diventa la manifestazione concreta del fatto che tu sei sulla direzione non è che l'obiettivo è il denaro, voglio denaro… perché poi subentrano come sappiamo tutte le nostre convinzioni limitanti sul denaro, che il denaro è sbagliato, allora poi ci si mettono i blocchi.

Quindi non desiderare il denaro, desidera la comunicazione a livello più materiale, cioè usando tutti gli strumenti la scrittura, il web, la grafica tutto quello che è comunicazione anche non visiva e anche parlata, per portare il tuo progetto però adesso io ho bisogno di capire i tuoi talenti e se mi li dici tu, perché in questo poco tempo adesso non ce la facciamo ha fare tutto.  

Prova a verificare la tua missione nella vita qui

Federica: “allora diciamo che va bene, riguardo al talento artistico è qualcosa con cui sono praticamente nata (così mi dice mia mamma) che fin da piccolissima avevo questa passione per il disegno, per quello che era, anche poi l'estetica che è diventato il mio lavoro, per circa 18 anni ho fatto la estetista, ho avuto il mio centro estetico per nove anni che ho chiuso quest'anno a marzo e quello per il quale sto studiando adesso è fare da consulente d'immagine”

Brava bravissima l'estetica tra l'altro sarebbe proprio quel tipo di energia che io dicevo che ti manca avevi una socia, una partner o hai fatto tutto da sola? Federica: “allora io i primi anni ho lavorato in società con mia sorella, però non è andata tanto bene, poi ci siamo divise, allora diciamo lei era la titolare io la dipendente però era comunque una forma societaria e poi ho lavorato da sola per circa 9 anni però insomma diciamo che degli ultimi forse 3 o 4 anni sentivo che non è una strada giusta per me c'era qualcosa che non funzionava” 

Io vedo la sorella che in realtà è un aiuto per te perché la vedo qui. E' più grande di te? Federica: “è molto più grande di me” 
Amiche o sorelle devi cercare, però sarebbe meglio che tu facessi proprio una società e che non facessi da sola. Federica: “mi è stata fatta una proposta”  

Vedi il cielo ti fa vedere cos'è nel tuo destino e ricordati anche il fatto che non sia andata bene, che ci sia stata difficoltà fa parte del percorso perché noi quando andiamo nella direzione della nostra vita andiamo verso l'ignoto verso qualcosa che non conosciamo e che ci spaventa per cui spesso può succedere che ci siano difficoltà nei primi momenti in cui ci affrontiamo.

Come diciamo ad esempio sempre noi dell'Astrosofia, è un po' come un bambino che impara andare in bicicletta al inizio cade, si sbuccia e si fa male, piange però poi dopo che ha imparato ad andare è felicissimo, fa parte del tuo percorso esserti un po' portate le ossa nella relazione e aspettati ancora delle prove con questo attuale socio che avrai però le prove le devi poi considerare come degli esami come diciamolo cioè come adesso c'è questo litigio questa discussione non siamo d'accordo, ok…

Leggi di più sulla missione nella vita qui 

Io le voglio risolvere queste situazioni in maniera alta come un apprendimento per me, non con un litigio che ci separa ma lavorandoci nella relazione. Perché per te ti ripeto sei venuta qui con tanti talenti ma ti mancava l'esperienza di fare conoscenza profonda dell'altro ed imparare a integrare l'altro nella tua vita, in tutti i sensi, anche in una vita di convivenza, e si può parlare di relazione di coppia. E tu evolvi attraverso la relazione con l'altro, e quindi questo è fondamentale per te in tutti i sensi sia professionalmente che nella vita privata, quando tu ti sforzi di andare verso questo ignoto all'inizio ci sarà qualche sbucciatura ma poi vedrai che troverai invece una grande spinta tant'è vero che mi dici è arrivata anche una proposta non richiesta, l'universo già sta mandando dei segnali, io non dico di accettarlo a occhi chiusi però di considerarlo un segnale importante.

Federica: “ok anche se io vista appunto l'esperienza negativa precedente sono un po' insomma, sono un po' spaventata”. E sì certo però devi capire che se sei caduta qualche volta adesso ti tiri su e vai in bicicletta e magari cadi ancora però puoi dire “vabbè è solo una scocciatura..” hai capito come guardarla la cosa. Ora hai qualche domanda? ci sarebbe tanto da dire ma siamo in una chiamata breve.

Federica: “diciamo che questo era l'argomento che volevo affrontare in primis. Dal punto di vista delle relazioni mi sento abbastanza tranquilla nel senso che sono sposata da tanti anni. Ho la mia famiglia, per cui diciamo sotto questo settore della mia vita che almeno attualmente non mi da pensiero.  

Però invece dal punto di vista lavorativo si perché ero un po' a un bivio, non riuscivo a capire se la direzione che stavo prendendo fosse quella giusta comunque quello che ho scelto adesso lavoro un po’ particolare e a tante persone non sembra neanche una vera professione per cui incontro sempre un po' di problemi..“

Non guardare gli altri, vai per la tua strada però nel rapporto, nel senso quando ti criticano gli altri come mai, quando invece lavori su una persona come dialogo con quella persona molto importante che guardi l'altro Federica: Quest'amica è super super che mi supporta moltissimo ad esempio quindi sono contenta.”

Se vuoi conoscere la tua missione nella vita puoi prenotarti qui

Va bene altre cose particolari c'è la donna che ti aiuta, sono le donne che ti aiutano, quindi lavora con le donne

Federica: “quindi questo tratto sarà una costante, tutto sommato” Le donne si, per aiutarti, ci sono tante persone nella tua vita tra cui probabilmente anche tuo marito con cui ha avuto un karma di vite precedenti, ma qui entreremmo in discorsi più ampi che vanno fatti bene..

Federica: “approfondiremo senz'altro”. Ci sono tantissime persone che tu ritrovi adesso è come ritrovate una famiglia di persone che già conoscevi, però bisogna fare attenzione perché tendono a trattenerti molto su quello che eri più che su quello che è importante per diventare, quindi per te ci vuole proprio uno sforzo di andare oltre di andare anche con persone che ti danno meno sicurezza meno meno conosciute o persona molto più sconosciute un po' meno dove non senti quella comunanza d'anima ma magari una comunanza di intenti. 

La conoscenza profonda la crei in questa vita non perché c'è già, non c'è bisogno che ti capisca al volo, non c'è bisogno che ti senti come se l’avessi sempre conosciuta. Devi andare con qualcuno che ti pone in una prospettiva professionale in cui si sta un po’ più distaccati un po’ più freddi, si parla di lavoro e basta non si entra troppo nell’emozionale personale ma ti porta nella dimensione di quello che devi scoprire, che la tua anima vuole imparare.

Federica: “certo e diciamo che questo effettivamente io lo vedevo come un percorso al contrario quindi devo digerirla un po' “ . Posso capire perché per te la tua coscienza è molto concentrata su questi aspetti che fanno parte del passato, c'è molta attenzione, molto peso lì per cui ci vai naturalmente lì e per te lo sforzo è come diventare un palloncino che va verso fuori e si libera di tante zavorre che ti tengono legata a delle credenze relative su te stessa e gli altri che vanno superate, che fanno parte del passato.

Non è negativo, è quello il brutto, perché se fosse negativo tu ti diresti “non ne posso più”  invece è come se ci fosse un po’ di bellezza, la sensazione di starci bene però è un po’ come stare nel tuo nido quando sei uccellino ed è ora di volare.

Federica: “sì sì assolutamente”

..ecco tra l'altro gli anni passati ti hanno fatto fare dei cambiamenti molto molto forti soprattutto 2015-2018 dovresti aver avuto momenti piuttosto impegnativi e adesso è il momento di prendere la strada nuova, direi di si... Federica: “Grazie” Ti saluto e ci vediamo in un'altra occasione.  
 

Se vuoi conoscere la tua missione nella vita puoi prenotarti qui

Loggati o Registrati per lasciare un commento