Unione o separazione step 2: il settore olistico unisce o separa?

In questo secondo articolo della serie su unione e separazione Giancarlo e Viviana danno il loro punto di vista per rispondere a questa domanda: il settore olistico, unisce o separa?

Passato e futuro, problemi e possibili soluzioni per cambiare davvero

 

Ciao Giancarlo eccoci qua ci ritroviamo dopo la nostra introduzione a questo tema della divisione o separazione e unione oggi abbiamo scelto anzi tu hai proposto un tema piuttosto caldo direi è anche leggermente provocatorio vediamo come riusciamo a svilupparlo insieme dicevi che sarebbe interessante parlare porsi questa domanda ma il mondo olistico degli operatori olistici in questo momento lavora nella direzione dell'unione o della separazione?

Il mondo olistico unisce o separa?

É una bella domanda volevo chiederti se hai qualche esempio qualche idea su quali possono essere la modalità in cui il mondo olistico separa per esempio per ragionarci su.

Giancarlo: guarda in realtà parlandone con te è stato interessante, perché parte da questa provocazione poi ci siamo fatte delle domande e ci simo messi in gioco noi per primis, ma abbiamo detto ma -appunto, osserviamo un attimino quello che notiamo noi di questo mondo olistico esterno e ci siamo detti: una delle prime evidenze che molti personaggi nel campo olistico tendono a professare la propria tecnica come la migliore.

Viviana: É vero che c'è una tendenza generale sempre restando fuori dal giudizio come possiamo dire è un osservazione non è che vogliamo nuovamente anche noi con questo discorso avviare delle discussioni separative, però c'è una modalità di esprimere che è molto tipica diciamo di qualsiasi tecnologia tecnica, di qualsiasi forma pensiero no, che arriva anche al di fuori del mondo olistico.

Nel momento in cui si vuole proporre qualcosa di nuovo si tende un po' a denigrare il precedente oppure a dire che quello che c'è adesso è la scoperta migliore di tutte è la cosa più nuova la migliore in assoluto.

Ogni volta che sento questo tipo di modalità di comunicazione -perché poi è soprattutto una modalità di comunicazione- dentro di me scatta un meccanismo che mi fa sentire separata innanzitutto per cui il critico questa modalità è poi il passaggio successivo è quella di dire ma che cosa spinge a far questo.

Effettivamente la spinta probabilmente può essere anche un misto di entusiasmo non è necessaria una volontà di voler emergere in maniera egoica, però è una modalità che probabilmente viene anche percepita così come la percepisco io probabilmente anche dal pubblico anche dalle persone che ascoltano come una cosa un po' forzata no, perché sappiamo benissimo in tanto che tutte le grandi verità sono state già dette.

Come riprogrammare il subconscio con PSYCH-K®

Non c'è niente di nuovo su questo sole. si tratta solo di questo compito diciamo degli olistici di adesso è proprio quello di fornire se vuoi delle tecniche che possano in qualche modo inquadrare delle modalità operative che aiutano ad andare in una direzione del miglioramento di se stessi, della maggiore luce, della della spiritualità.

Funziona la tecnica olistica?

Non è la tecnica, cioè la tecnica come se io uso l'aspirapolvere cioè prendo l'aspirapolvere ma se poi do le botte con il manico dell'aspirapolvere da tutte le parti e spacco tutti i vasi cinesi, l'aspirapolvere non mi ha pulito la casa e ho fatto un gran casino, quindi dobbiamo imparare a capire chi sta usando l'aspirapolvere.

Quindi è molto importante la persona, è molto importante la sua intenzione, è molto importante il suo livello di crescita spirituale che non è un'idea di voler giudicare perché nessuno può giudicare il livello di crescita spirituale degli altri ma quello che io ritengo sia invece una cosa bella e buona e giusta da fare è capire se c'è una risonanza a livello spirituale con la persona.

Non esiste quello che più bravo degli altri o la tecnica migliore al mondo e chi la usa ha un suo modo di percepirla e di trasmetterla e se questo modo di percepirla e di trasmetterla è in risonanza con la persona che la deve ricevere succedono delle cose bellissime.

Nel momento in cui invece io sento che c'è qualcosa che non va senza dire quello lì non è capace, oppure quella tecnica non funziona, -che mi fa ridere quando si dice la tecnica che non funziona- non è l'aspirapolvere che non funziona, sono io che do le botte con il manico e spacco i vasi cinesi.

Allora non è la tecnica che non funziona semplicemente sarebbe molto più nella direzione dell'unità dire io non risuono con questa cosa, cioè non è per me, non mi risuonano, non mi dice niente, non credo che sia la cosa giusta per me, e si imparassimo tutti a fare così non ci sarebbe nel olistico che ti dice questa è la tecnica migliore del mondo che risolve i problemi cinque minuti ne la persona che viene poi delusa perché magari non ha funzionato. Sei d'accordo?

Giancarlo: sì sono molto d'accordo così come l'altro elemento che avevamo individuato, il fatto che talvolta appunto come dici tu si rischia di professare che qualcosa meglio di altre eccoli la separazione grossa come la casa e un'altra evidenza che abbiamo notato spesse volte che nel mondo olistico alcuni soggetti criticano, anzi fanno polemica proprio molto marcata verso quello che il mondo scientifico chiamiamolo tradizionale.

Prenota la tua sessione individuale PSYCH-K® con Viviana Bertoglio qui:

In realtà è molto semplice, qua siamo in un momento storico in cui credo semplicemente beneficiamo di tutte le conoscenze che abbiamo accumulato nel tempo e la conoscenza aumenta e che regolarmente nella storia dell'uomo che cosa è successo abbiamo conosciuto cose le abbiamo pensate come perfette e unica a un certo punto pensavamo che il sole girasse intorno alla terra poi arriva quello che dice guarda che forse la situazione è questa.

Quindi abbiamo dovuto cambiare paradigmi costantemente, grazie a questo -che cosa abbiamo fatto- abbiamo capito meglio, abbiamo integrato meglio, siamo stati più efficaci in quello che facevamo, quindi da un certo punto di vista siamo stati meglio.

Non è essere nella proiezione della visione di chi vuole unire dire: e va be la scienza Newtoniana non ha capito niente smuoviamoci solo verso i concetti della della fisica quantistica, in realtà purtroppo si sente parlare di fisica quantistica de no artri -come dico io- tutti ne parlano ma poi -a parte il fatto che è complicatissima- e poi sono i concetti che ci permettono di di stare meglio che servono.

Ci permette dunque di unire e non di separare anche perché a me appunto fa un po' sorridere come quando qualcuno si lancia tantissimo ma come dicevi tu con un intento di aiuto a parlare di concetti molto alti, riuscire a trasformare l'onda in particella, eccetera eccetera dimenticando che poi alcuni meccanismi di causa effetto lineari newtoniani sono quelli che viviamo tutti i giorni.

É bello parlare di illuminazione di riuscire a fare delle cose pazzesche ma se ci mettiamo tutti i 7 miliardi e mezzo che siamo su una scogliera alta cento metri ci buttiamo giù non so chi poi non so chi sia soggetto alle leggi del buon Newton.

Allora abbiamo dato un'occhiata al mondo olistico e non è che abbiamo fatto una critica o una polemica con quello che abbiamo detto, abbiamo cercato appunto -come giustamente detto tu- di osservare ma dall'altra parte, cioè da chi -come dicevi tu- si vuole mettere in un punto di mezzo e osservare le cose.

Se vuoi anche la barricata dei puri scientifici o pseudo tali che criticano e polemizzano sulla spiritualità e come possiamo quindi andare dall'altra parte della barricata e capire com'è la situazione. É così che abbiamo introdotto questo concetto di pop spirituality che ho trovato che un qualcosa -che vedremo nei prossimi video- ha di nuovo l'intenzione di creare unione e quindi di allontanarci da questi pericoli della separazione che poi appunto ci fanno soffrire.

Bravo vogliamo essere felici! Esatto.

Alla prossima.

Se vuoi contattare Giancarlo: info@giancarlomerlo.com

Se vuoi contattare Viviana: viviana@phedros.com

Corsi online sul nostro canale Youtube:

Corso per imparare a leggere il tema natale – per partecipare al corso (29,99 EUR al mese) occorre essere abbonati al livello 3 sul canale Phedros su Youtube:

livello 3: una lezione settimanale in diretta ogni mercoledi e tutti i documenti del corso. È incluso con l’abbonamento il corso online di astrosofia - primo modulo – di 4 ore. Questo livello include anche i corsi dei livelli 1 e 2.

Corso per manifestare i desideri – per partecipare al corso (9.99 euro al mese) occorre essere abbonati al livello 2 sul canale Phedros su Youtube:

livello 2: due lezioni settimanali di mezzora in diretta: martedi (abbondanza) e giovedi (relazioni) per imparare a manifestare i desideri. Questo livello include anche le meditazioni del livello 1.

Meditazioni laser 2.0 per partecipare al corso (1.99 euro al mese) occorre essere abbonati al livello 1 sul canale Phedros su Youtube:

livello 1: una breve meditazione quotidiana (meditazione laser) in diretta ogni sera. 

Per vedere il nostro canale su Youtube

La sezione riservata agli abbonati è visibile solo dopo che hai fatto l’abbonamento
Per abbonarti ai corsi su Youtube

 

 

Loggati o Registrati per lasciare un commento