Unione o separazione step 6: ritrovare la sensazione di unione, una proposta di Viviana.

In questo articolo Viviana ci spiega un esercizio per creare la sensazione di unione.

Cosa sono le credenze e come sostituire quelle negative

 

Giancarlo: bene, l’ ultimo passaggio, quello che riguarda te, nel precedente video ho dato un'idea su come connettersi al corpo per trovar l'unione, -insomma questo era il concetto- Qual è l'idea che proponi tu semplice e snella per trovare l'unione.

Viviana: un esercizio piuttosto semplice, come sai io lavoro più che sul corpo sugli aspetti emozionali, per verificare le nostre variazioni emozionali e  associare l'emozione a un livello di luminosità, cioè più siamo nelle emozioni alte - nella gioia più siamo luminosi, più siamo nelle emozioni basse - nella paura, nella preoccupazione, siamo nella densità e quindi nell'oscurità.

Per cui questo è un esercizio molto semplice che si può applicare nello stesso caso, -come dicevi tu- quando il sintomo da risolvere è il fastidio, ci troviamo in una situazione che ci dà molto fastidio... il fastidio come dicevi è un sintomo di separazione, vuol dire: “io non sono così, io mi dissocio da questa cosa qua,  perché non mi piace”.

È già un passo importantissimo di consapevolezza riconoscere che ci stiamo dissociando e quindi c'è una sensazione di separazione, non ci mettiamo nella posizione dell'ego che dice: “quella cosa lì è sbagliata, io sono giusto” ma ci mettiamo nella posizione di osservare: “qui mi sto sentendo separata”. È un modo molto avanzato di reagire a una situazione.

Dopo di che però abbiamo ancora il senso di separazione, quindi cosa posso fare per raggiungere l'unione, siccome un fastidio è un'emozione bassa, posso dire: “Da 0 a 10, ipotizzando che zero è sto malissimo e 10 sto benissimo, dove sto più o meno?” e magari dico “mi dà molto fastidio questa situazione mi sento 3”, ci diamo un voto senza ragionarci troppo, è molto istintivo.

Poi cominciamo a fare l'esercizio e l'esercizio consiste, – potendo scrivere sarebbe meglio ma si può fare mentalmente se lo vogliamo abbreviare - nello scrivere sul lato destro di un foglio che cosa ci dà fastidio, cosa non voglio vedere, cosa mi ha dato fastidio. Mi dà fastidio vedere una persona irascibile, arrabbiata, mi dà fastidio non essere in grado di cambiare questa situazione, ma di subirla, facciamo questo esempio qua.

Come intervenire sul nostro subconscio con la tecnica PSYCH-K®

Bastano anche due frasi, questo è quello che non voglio, poi mi fermo e dico: “bene questo mi dà fastidio, ma che cosa voglio invece? metto la mia attenzione su quello che mi dà fastidio o sposto la mia attenzione su quello che vorrei”.

Già il passaggio di spostarci su quello che vorremmo ci dà il senso di unione, allora cominciamo a chiedere: “ma non voglio vedere una persona irascibile, cosa voglio vedere invece, voglio vedere armonia nella mia vita nelle persone, non voglio reagire da vittima, cosa voglio invece, vorrei essere più responsabile, sentire la responsabilità delle mie azioni, delle mie emozioni”.

E poi cancellate (se non lo fate scritto, mentalmente) tutto quello che non vi è piaciuto e rileggete o ripetete nella testa ciò che volete invece a voce alta, se possibile, o comunque basta anche solo lo spostamento di pensiero e a quel punto ci sentiremo già meglio.  

Il fatto di sentirsi già meglio significa che abbiamo creato unione.

Quindi anche l'attenzione all'emozione, alla sensazione sono importanti e un po' come nel tuo esercizio il tuo era un benessere fisico, qui si tratta di un benessere più emozionale se vuoi, però nel momento in cui ci sentiamo un po' meglio abbiamo creato unione.

Possiamo verificarlo dicendo: “bene adesso come mi sento, mi sento forte, caspita! sono già passato dal 3 al 7, può anche succedere che mi sento 10”, perché ho praticamente capovolto la situazione dal fastidio, ho capito che c'era un messaggio per me e il messaggio era: sforzati di dire cosa vuoi non concentrati su quello che non vuoi.

E quindi già solo questo dà un grandissimo beneficio a livello di sentirci più uniti dentro di noi, di aver capito cosa vogliamo veramente e ci dà il senso di unione con quello che abbiamo visto fuori, perché lo abbiamo accettato come una prova o uno stimolo a migliorare noi stessi.

Spero che sia facile da fare, forse è più facile farlo che raccontarlo, è molto più veloce farlo che a raccontarlo.

Prenota la tua sesione individuale PSYCH-K ® con Viviana Bertoglio

Giancarlo: assolutamente, eppure secondo me. quello che andiamo poi a verificare, che cos'è- che sia nella proposta mia che la proposta tua, cambia l'emozione e cambia il corpo quindi anche lì in realtà possiamo poi verificare l'unione. Tu giustamente hai detto, forse il mio è più emozionale il tuo è più fisico e forse abbiamo fatto apposta a dire questa ocsa che dava l'idea della separazione, ma guardate che sono due vie che possono portare al meglio, quindi di nuovo un meccanismo di unione. A volte ci potrà piacere di più farlo per via fisica che per via emozionale o quant'altro insomma, di vie ce ne sono.

Viviana: è vero, però fa vedere appunto che da tutte le parti poi si arriva sempre allo stesso risultato e quindi siamo nell'unione, il corpo è unito alle emozioni, unito alla parte spirituale, siamo un tutt'uno e non c'è separazione, anche tra i nostri diversi livelli di percezione di noi stessi, siamo sempre noi.

Giancarlo: Bene abbiamo concluso per adesso, magari faremo dell'altro, ma chi lo sa, non so tu, io sarei ben contento di vedere qualche commento, qualche vostra idea in modo tale di creare un po' di contributo di condivisione e quindi di unione.

Viviana: si bellissimo e anche io sono d'accordo e aspettiamo magari qualche riscontro qualche idea e continuiamo magari facciamo degli altri video, grazie Giancarlo dell'opportunità è stato divertente e quindi a presto.

Giancarlo: un abbraccio, ciao

Se vuoi contattare Giancarlo: info@giancarlomerlo.com

Se vuoi contattare Viviana: viviana@phedros.com

Corsi online sul nostro canale Youtube:

Corso per imparare a leggere il tema natale – per partecipare al corso (29,99 EUR al mese) occorre essere abbonati al livello 3 sul canale Phedros su Youtube:

livello 3: una lezione settimanale in diretta ogni mercoledi e tutti i documenti del corso. È incluso con l’abbonamento il corso online di astrosofia - primo modulo – di 4 ore. Questo livello include anche i corsi dei livelli 1 e 2.

Corso per manifestare i desideri – per partecipare al corso (9.99 euro al mese) occorre essere abbonati al livello 2 sul canale Phedros su Youtube:

livello 2: due lezioni settimanali di mezzora in diretta: martedi (abbondanza) e giovedi (relazioni) per imparare a manifestare i desideri. Questo livello include anche le meditazioni del livello 1.

Meditazioni laser 2.0 per partecipare al corso (1.99 euro al mese) occorre essere abbonati al livello 1 sul canale Phedros su Youtube:

livello 1: una breve meditazione quotidiana (meditazione laser) in diretta ogni sera. 

Per vedere il nostro canale su Youtube

La sezione riservata agli abbonati è visibile solo dopo che hai fatto l’abbonamento
Per abbonarti ai corsi su Youtube

 

 

 

Loggati o Registrati per lasciare un commento