Unione o separazione step 4. Che cosa facciamo noi per creare unione?

In questo articolo della serie unione e separazione, Giancarlo e Viviana parlano di cosa fanno loro per sentirsi in unione nei momenti di separazione.

Come intervenire sul nostro subconscio con la tecnica PSYCH-K®

 

Continuando il nostro discorso sull'unione la separazione, oggi magari proviamo a dire che cosa facciamo noi, quali sono le nostre modalità di reagire, se ci accorgiamo di essere caduti nella separazione, se ci sentiamo attirati verso la dualità, verso la separazione, proprio a livello personale, cosa facciamo. Tu cosa fai?

Come affronta le difficoltà Giancarlo

Giancarlo: in realtà è piuttosto semplice, -come dicevamo già nel primo video- la non unione o la separazione dualità, polarità, porta alla sofferenza, la sofferenza dove può essere, può essere una discussione in famiglia in un litigio o in qualcosa che vedi che non ti piace, e così dicendo.

Allora quando vedo che personalmente c'è una situazione di difficoltà, quando ci riesco lo faccio subito e a furia di essere abituati in questa modalità, come chiunque lavori su se stesso da tempo, se si vuole si arriva a farlo, anche piuttosto rapidamente. Quindi per lo più immediatamente dico ok, che è questa voglia di questa cosa che non voglio più?, quindi se so che anch'io sto mettendo lo zampino nel creare questa realtà, quale realtà diversa penso insomma.

Se discuto con qualcuno, come voglio sentirmi con questa persona? voglio essere in armonia o quant'altro, questo vale 360 gradi per qualsiasi aspetto, io personalmente su questo la stra grandissima maggioranza dei tempi per questo obiettivo di trasformazione di superare la difficoltà uso Zanichelli quindi per me stesso l'uso tantissimo.

L'altra cosa che faccio dal punto di vista pratico -e qua sembra dire veramente di parlare della famosa scoperta dell'acqua calda- cerco di capire di più di conoscere di più quindi leggo, ascolto video, addestrato è anche facilissimo si trovano un mondo di informazioni quindi spandere.

Viviana: dall'altra parte cioè leggi da una parte e dall'altra delle opinioni differenti non solo a senso unico in una direzione prescelta.

Scopri come trovare le convinzioni limitanti qui:

Giancarlo: sì proprio ora di andare un po' in quella direzione e mi faccio guidare ovviamente da quello che sento che risuona anche un po' più per me, a volte il risuonare non è andare a leggere o sentire cose che grazie alle quali poi mi do ragione su cose che già pensavo prima perché so che altrimenti ci rischia di inciampare di brutto.

Una volta e mi risuona la curiosità di dire: ma che cosa dicono gli altri, quelli con i quali non sono tanto d'accordo, ma non è forse bene andare a capire che cosa raccontano gli altri, e quindi mi muovo in quella direzione, leggere appunto video eccetera eccetera...

E poi costantemente madre natura, c'è una maestra per eccellenza, mi connetto alla natura e questo lo faccio tanto, grazie al fatto che per mia passione e possibilità -anche per dove abito- partire in bicicletta, mettermi possibilmente in zone tranquille nei boschi o comunque in luoghi, appunto tranquilli. Quindi stare in connessione tramite il movimento, anche assolutamente d'accordo appunto naturale e a volte mi fermo proprio mi siedo posso mettermi appoggiato a un albero e ascoltare, farle delle domande, quindi entrare in questa modalità così come se fa freddo c'è brutto tempo e c'è l'occasione di star fuori.

Guarda qui un perfetto esempio (Giancarlo mostra una pezzo di legno) con me ho sempre un esempio di madre natura, questo per me praticamente è significativo perché e un legno di cirmolo che ha un profumo meraviglioso a volte semplicemente mi metto in contatto e lo annuso - Viviana: come abbracciare un albero in casa- si, l'equivalente e lì veramente spessissimo mi arrivano dei momenti di calma di pace che tra l'altro è quello che a volte faccio come primo punto.

C'è qualcosa che non va, ferma tutto! mi connetto alla natura e vedo che cosa mi consiglia e in che modo mi supporta e poi vado con quello che ti ho detto, e tu?

Le esperienze di Viviana e come affronta i momenti di difficoltà

Viviana: io, abbastanza simile direi. Quello che mi capita per esempio, le motivazioni più forti che mi fanno sentire nella separazione è quando magari non sono connessa centrata su di me, ma quando sono con gli altri, oppure sto leggendo nei social i pareri e le opinioni delle persone.

 lì mi accorgo che magari mi arrivano delle sensazioni di battaglia tra le persone, allora mi dico ma tutta questa battaglia che c'è fuori è riflesso di una battaglia che io ho dentro, perché noi sappiamo che la realtà si mostra come uno specchio di ciò che noi siamo per cui lo prendo come un insegnamento e mi chiedo semplicemente che cosa devo imparare da tutto questo.

É solo il fatto di farmi la domanda anche se non ho la risposta -perché magari non mi arriva subito- però secondo me di fare la domanda fa partire dentro tutte le mie sinapsi dei processi che fanno sì che io ho capito che quella non è un'occasione di prendere le armi entrare in battaglia, ma che è un'occasione per comprendere qualcosa di me, dentro di me, e quindi mi stacco da quella battaglia non ci entro dentro.

Quando sono invece nella relazione diretta con una persona che magari mi sta dicendo a tu per tu no, qualcosa che è contro quello che io penso, che come tutti gli esseri umani, -non è che sono a 360 gradi e accetto qualsiasi cosa- ci sono delle cose che mi risuonano le rifiuto, che mi danno fastidio, non mi identico, però invece di dire tu sbagli e io ho ragione -che è la grande trappola, la grande trappola della divisione- io sono nel giusto e tu sei sbagliato via proprio il processo di divisione che parte alla grande.

Allora cerco di evitare che ci sia questa frattura e come lo faccio, io so per le mie tecniche che uso quando lavoro sulla luce sulla meditazione che la battaglia è collegata è l'espressione del terzo chakra e allora l'ho schiacciato e mi è mancata la voce e quindi praticamente il terzo chakra si attiva subito e vuole dire la sua, vuole agire, vuole vuole fare in modo che tutti esprimi che affermi chi sei ed è una reazione umanissima, infatti quando non ci controlliamo lo facciamo.

Allora il mio grande sforzo -non dico che ci riescono sempre 99 su 100 magari- però una buona percentuale quella di dire ok sto per esplodere, sto per dire la mia, sto per scatenare io la guerra, oppure solo per rispondere a una minaccia di guerra e dico questa energia la trasformo la porto sul cuore.

Trasforma le tue credenze limitanti che hai a livello subconscio.

Solo l'idea, non è che c'è da fare un lavoro che davanti alla persona, ti metti lì e ti colleghi, non è che devi fare delle facce strane straniarti dalla realtà che stai vivendo, solo il pensiero basta, perché nel momento in qui io penso porto la mia energia sul cuore la mia mente cerca una frase dal cuore e per esempio mi vengono fuori delle frasi in tipo: grazie per avermi fatto visto questa tua opinione, completamente diversa dalla mia ci rifletterò molto in questo momento non riesco completamente ad accettarla però ti prometto che ci rifletterò.

Già una frase così, in un momento di discussione blocca qualsiasi possibilità, perché prendi tempo e nello stesso tempo accetti il fatto che ci sia una verità nell'altro, perché noi crediamo sempre che la verità ce l'abbiamo noi no, quando siamo nell'ego invece la verità non ce l'abbiamo noi se l'altro ci sta dicendo qualcosa che non condividiamo probabilmente anche lì dovremo chiederci cosa devo imparare da questa cosa.

Dov'è che sono diventata troppo dogmatica, dov'è che sono diventata troppo rigorosa e ho sposato una scelta di divisione dal resto degli altri che la pensano diversamente da me e quindi è chiaramente un processo, oppure se è una persona cara cui voglio bene dico: ti ringrazio perché da tutta questa cosa che mi stai dicendo, sento il tuo amore sento la tua voglia di aiutarmi, la tua voglia che io stia bene, la tua voglia che io migliori me stessa cioè mi stai consigliando un miglioramento per cui io ti ringrazio, perché in questo sento il tuo amore. Nel momento in cui porto sull'amore tutto si scioglie immediatamente, quando ci riescono.

Giancarlo: però comunque semplici pratiche in ogni caso quindi anche quasi fatto il concetto per cui bisogna fare chi sa che cose complicate no, si può essere operativi rapidamente quando ci riusciamo subito bene, altre volte sappiamo che è un percorso.

Viviana: si poi ci sono i temi più grandi chiaramente, ci sono divisioni più grandi, ma quando siamo nell'immediato, perché è proprio il quotidiano e le piccole cose, c'è il cambiamento parte dalle piccole cose non dalle grandi, vuoi cambiare il mondo cambia te stesso no, quindi cominciamo a cambiare le nostre reazioni, già da li cambiano tantissime cose. Bene, se non hai niente da aggiungere non so dimmi tu ci fermiamo qui.

Giancarlo: aggiungo solo che ci siamo poi ripromessi dal momento che l'obiettivo era di base unione o separazione, abbiamo detto diverse cose e nell'idea nell'intento di poter dare appunto un contributo, come dicevamo nel primo video riguardo a questo tema, ci incontriamo poi ancora una volta, ognuno dalla nostra esperienza, passiamo poi due o tre idee molto semplice, molto pratiche per poter cavalcare questa direttiva, insomma essere in questo percorso di unione con alcune idee che così vediamo se a qualcuno saranno utili.

Viviana: poi magari accettiamo anche critiche e proposte siamo qui per aprire il dibattito diciamo però che sia un dibattito che porta verso l'unione, l'intento è verso l'unione giusto, lo riaffermiamo che sia chiaro. Ciao

Giancarlo: Ciao Viviana grazie.

Se vuoi contattare Giancarlo: info@giancarlomerlo.com

Se vuoi contattare Viviana: viviana@phedros.com

Corsi online sul nostro canale Youtube:

Corso per imparare a leggere il tema natale – per partecipare al corso (29,99 EUR al mese) occorre essere abbonati al livello 3 sul canale Phedros su Youtube:

livello 3: una lezione settimanale in diretta ogni mercoledi e tutti i documenti del corso. È incluso con l’abbonamento il corso online di astrosofia - primo modulo – di 4 ore. Questo livello include anche i corsi dei livelli 1 e 2.

Corso per manifestare i desideri – per partecipare al corso (9.99 euro al mese) occorre essere abbonati al livello 2 sul canale Phedros su Youtube:

livello 2: due lezioni settimanali di mezzora in diretta: martedi (abbondanza) e giovedi (relazioni) per imparare a manifestare i desideri. Questo livello include anche le meditazioni del livello 1.

Meditazioni laser 2.0 per partecipare al corso (1.99 euro al mese) occorre essere abbonati al livello 1 sul canale Phedros su Youtube:

livello 1: una breve meditazione quotidiana (meditazione laser) in diretta ogni sera. 

Per vedere il nostro canale su Youtube

La sezione riservata agli abbonati è visibile solo dopo che hai fatto l’abbonamento
Per abbonarti ai corsi su Youtube

 

 

 

 

Loggati o Registrati per lasciare un commento