• Scritto da: Laura Tuan
  • Pubblicato In: Segni zodiacali
  • Data Pubblicazione: 2019-12-21
  • Hits: 280
  • Commento: 0

Il segno del Capricorno

In concomitanza con il solstizio d’inverno, il Sole entra nel segno del Capricorno.

Segno di terra, il suo pianeta governatore è Saturno.

Se siete del segno del Capricorno o avete l’ascendente in questo segno zodiacale potreste essere interessati a saperne di più di voi.

In questo articolo iniziamo col definire la personalità del Capricorno,andiamo poi ad analizzare le affinità con gli altri segni zodiacali e finiamo indicando alcuni portafortuna che potrete portare con voi o regalare a chi appartiene a questo segno zodiacale.

Passato, presente e futuro del segno dello Capricorno

CHI SEI?

Un tipo complicato: solitario e introspettivo, non per scelta ma per paura; ambizioso non per autostima, ma per bisogno di riscatto; malinconico per non rischiare di restare deluso, perdendo la felicità appena conquistata.

DA DOVE VIENI?

L’individualismo è stato e resta il tuo tratto saliente, anche in altre vite hai corso da solo, puntando con decisione al traguardo. Dal passato ti porti la caparbietà e la resistenza, per strada, però, hai perso l’urgenza e la fiducia nelle tue capacità, perciò rallenti il passo, isolandoti se non ti senti all’altezza.

DOVE VAI?

Non è un percorso che affronti volentieri, quello verso la logica e il buonsenso, ma se ti tocca devi arrivarci, passando attraverso l’impegno professionale e la cura dei dettagli che saresti invece propenso a trascurare con immenso piacere. Fiducia e generosità sono qualità eccellenti ma la tua tendenza a strafare rischia di trasformarle in pecche come l’ingenuità e le mani bucate. A meno che qualcosa o qualcuno non ti bacchetti per rimetterti in riga, costringendoti a capire l’importanza dell’obiettività e della misura. Senza rinunciare alla spontaneità e all’entusiasmo arriverai al discernimento, dando una forma critica e ragionata al magma delle tue emozioni.

Com’è il Capricorno nato nel giorno di:

Lunedì

tante emozioni che non vuoi ascoltare premono contro la corazza, detesti la tua vulnerabilità.

Martedì

il vulcano che dorme brontolando, dietro al self control grinta ed erotismo.

Mercoledì

l’intelligenza al servizio dell’ambizione. Con costanza e astuzia arrivi dove vuoi.

Giovedì

la vita ti rende saggio, raccogli filtri ed esperienze per trasmetterle agli altri.

Venerdì

solitario e distaccato per paura di coinvolgerti, ma il cuore batte sotto al ghiaccio.

Sabato

solido e inattaccabile come la roccia, solo il tempo può sgretolare le tue incertezze.

Domenica

miri in alto per superare i tuoi complessi, solo il successo ti dà sicurezza.

Caratteristiche astrologiche del segno zodiacale del Capricorno

L’ELEMENTO

Dopo la terra fertile e fiorita del Toro, quella inaridita dal raccolto ma soddisfatta della Vergine, c’è la roccia dura e impenetrabile del tuo segno, la cima della montagna a cui guardi con fredda ambizione e tutta la volontà necessaria per raggiungerla. Sei la zolla gelata dell’inverno, ma sotto la neve germina il chicco, promessa di vita e rinnovamento.

PIANETI FORTI

E’ il cupo, severo Saturno, dio del tempo e del destino a guidare i tuo passo, lento e costante, fino alla meta. Dal più freddo e lontano dei pianeti (prima della scoperta degli ultimi tre), trai tutto il tuo rigore, la pazienza, la logica e il self control. Per paura di coinvolgerti, freni desideri ed emozioni intense, sotterraneamente scatenate da Marte, qui in esaltazione.

PIANETI DEBOLI

La freddezza di cuore e l’ostentata insensibilità (di fatto sei solo da scoprire), derivano dalla debolezza della Luna e di Giove, rispettivamente in esilio e caduta. Da ciò la tendenza a isolarti, rifuggendo magari la famiglia, il pessimismo, il realismo esasperato, i sospetti e lo stile di vita metodico.

Leggi di più sul carattere del segno del Capricorno

Affinità tra il segno zodiacale Capricorno e gli altri segni

ARIETE

Tu lui: il classico tipo che non sopporti, così deciso, veloce, sicuro e con quel coraggio che a volte senti mancare. Tutta apparenza, nascondete le stesse paure.

Lui te: la tua lentezza lo irrita, tuttavia ti riconosce un gran merito: la costanza e quella volontà di ferro che ti fa issare sempre in vetta, mentre lui si smonta e cambia obiettivo.

TORO

Tu lui: il tipo giusto per te, se lo identifichi non lo molli più: simili in costanza e tradizionalismo, ma lui è sensuale e ti insegna a fare l’amore… non è poco!

Lui te: sei un punto di riferimento, maestro di sapienza e di vita, ma ti sente lontano, inafferrabile, perciò ti piace ancora di più. Il suo sogno segreto, svegliarti dal tuo sonno con un bacio.

GEMELLI

Tu lui: incompatibile, tu statico, lui dinamico, tu maturo, lui eterno adolescente. Un argomento di conversazione c’è: economia e finanza.

Lui te: qualunque sia la tua età anagrafica ti considera un vecchio barbagianni, ma è da te che corre quando ha bisogno di una spiegazione o di un consiglio. Sei il suo guru, anche se ancora non lo sa….

CANCRO

Tu lui: due opposti che si attraggono, la roccia fredda e dura contro l’acqua tiepida e accogliente, ma con un filo conduttore: entrambi pazzi per la storia e l’antiquariato.

Lui te: quando non lo capisci ti taccia di insensibilità, chiudendosi a riccio. Il rifiuto che viene da te lo ferisce il doppio… perché in fondo ti idealizza.

LEONE

Tu lui: la sua teatralità e la smania di dare urtano la tua parsimonia, tutto dosato, spese e parole. Ma il suo calore ti sgela il cuore…

Lui te: dura per lui, figlio del sole, caldo e fiducioso, venire a patti col tuo pessimismo e il tuo “braccino corto”, ma ammira la tua onestà e l’autenticità dei valori.

VERGINE

Tu lui: quasi la tua copia carbone, critico, razionale, parsimonioso e anche di più… Ma tu punti alla vetta, lui si accontenta della mezza montagna.

Lui te: condivide il tuo gusto per la ricerca e il sapere, ma non capisce quella smania di emergere, quasi una rivalsa: sta così bene nel suo laboratorio senza pressing!

BILANCIA

Tu lui: nulla ti indispettisce più della superficialità, il culto dell’immagine, l’intensa vita sociale, più ricca con Giove. Nell’arte, però, anche lui cerca l’essenza, il rigore è peggio del tuo.

Lui te: ti giudica troppo rigido, pessimista, imprendibile: una vera calamità per un fan della coppia (o forse è solo la parte di sé che misconosce?).

SCORPIONE

Tu lui: ha un caratteraccio, una sensibilità contorta, incomprensibile per la tua logica rettilinea, ma dentro vi anima lo stesso fuoco, che non si vede ma brucia!

Lui te: il tuo coraggio e la volontà indomita li avverte conversando, l’istinto e l’erotismo, in barba al self control, lo riconosce alla prima occhiata.

SAGITTARIO

Tu lui: nulla da dire o fare insieme, lui eccessivo e chiacchierone, tu sintetico ed ermetico, la sua istintualità minaccia il tuo self control.

Lui te: in tempi non sospetti ti girerebbe alla larga, ma ora con Saturno nel segno può capire il tuo rigore… almeno finché si tratta di ideali!

CAPRICORNO

Tu lui: due misogini che si guardano a distanza, ti assomiglia ma non lo ammetti: nessuno è uguale a nessun altro, però quel carisma plutoniano ti attira nella sua direzione.

Lui te: non ha molto da dirti, perché come te non parla volentieri. Come compagno di cordata, però, è perfetto, stessa la volontà, identico l’impegno.

ACQUARIO

Tu lui: tu lento, lui istantaneo, dipende da come ti prende: la sua genialità ti travolge, ma poi dovrai ragionarci su....

Lui te: ammira la tua logica di ferro, la concretezza che gli manca e lo spirito di ricerca infaticabile e insaziabile. Studioso anche lui, ma fare e rifare lo imbufalisce.

PESCI

Tu lui: preso per il verso giusto, accettandone tutte le differenze, potrebbe essere il compagno ideale, con Nettuno ha la fantasia che ti manca e quel tocco di maliziosa sensualità.

Lui te: il primo sentimento nei tuoi confronti è il desiderio di aiutarti, farti uscire dal guscio, vincere la tua tristezza. Peccato che poi se ne innamori... l’orso solitario fa presa.

Chi è Laura Tuan?

Caro segno del Capricorno, ecco il tuo...

GIORNO FORTUNATO

E’ il sabato, ultimo giorno della creazione, dedicato nella Bibbia al riposo, ma più tardi dedicato alle opere magiche e agli studi profondi perché negli antichi calendari questo giorno coincideva con il cambio di fase lunare. Anche se oggi è diventato il giorno dello shopping, andrebbe riservato alle questioni importanti, alla meditazione, ai progetti a lungo raggio o alla riflessione su scelte radicali che potrebbero cambiare il destino.

NUMERO

Collegato dalle corrispondenze con i tarocchi con l’ottavo arcano, simbolo di giustizia e rigore, il tuo numero amico è l’8, che misura la realtà, facendo rispettare la legge. Ma come insegno i fonti battesimali ottagonali, è anche il numero della rinascita e della vita che freme sotto l’immobilità apparente. Puoi combinarlo con il 10, numero del tuo segno nell’ordine zodiacale, arrivando a 18, 81 o 108.

METALLO

Piombo. La sua cattiva fama di metallo grezzo e pesante (primo gradino della scala alchemica verso la purezza dell’oro) deriva da un’antica usanza: il piombo era un metallo magico; per contrastare gli influssi malefici, soprattutto gli incantesimi d’amore, si incidevano formule di scongiuro su lastre di piombo, garante di fedeltà e serietà. Considerato freddo e oscuro è collegato a Saturno, il dio anziano con la stampella, la clessidra e la falce che punisce e seleziona. Tenuto in tasca favorisce la saggezza, la ponderazione, la resistenza alle difficoltà e prudenza nelle iniziative.

ANIMALE

Tartaruga. E’ il simbolo della terra, solida e rassicurante, perché sa ritrarsi nel guscio, proteggendosi dai pericoli esterni. Secondo la visione orientale dell’universo, la terra poggia sul dorso della tartaruga, gli stessi esagrammi dell’I Ching, usati come oracolo, altro non sarebbero che le linee incise sul suo guscio. E’ un simbolo beneaugurale di longevità poiché appare invulnerabile, ma anche di ordine, moderazione ed energia ben dosata.

Oppure orso. Il suo letargo lo connette alla vecchiaia dell’uomo, alla quale segue la resurrezione; rappresenta l’elemento temibile dell’inconscio, la parte scura e aggressiva, ma allude anche a tutto ciò che attende di essere realizzato, la scintilla creativa nascosta in ciascuno. L’orso, però, è anche simbolo di freddezza e lontananza, per via dell’omonima costellazione: nel mito greco Callisto era una ninfa bellissima, amata da Zeus che Hera, la moglie gelosa, trasformò in costellazione. Non ancora contenta, per impedirle di rinfrescarsi nelle acque marine la spedì nel circolo polare tra le stelle che non possono tramontare e che con la loro fredda luce guidano i naviganti.

Tarocchi e Astrologia..se vuoi conoscere il loro legame con il corso online di Laura Tuan

PROFUMO

Caprifoglio. Persistente e boschivo, predispone alla ricerca interiore e all’evoluzione spirituale, rafforzando le qualità saturnine, quali volontà, prudenza e costanza. Ideale anche il narciso, che aiuta a controllare le emozioni, rilassa e attrae una buona dose di fortuna, diminuendo lo sforzo necessario per raggiungere la meta.

CRISTALLO

Onice. Nero o con striature bianche, frena le passioni impetuose, perciò gli egizi credevano seminasse discordia tra gli amanti. Di fatto allenta i legami fastidiosi e insegna ad apprezzare la solitudine, selezionando l’essenziale dal superfluo. Utilizzato per la meditazione, aiuta ad accettare tutto ciò che la vita offre sia in positivo che in negativo, traendo un utile insegnamento da tutte le esperienze. Al collo o in tasca chiarisce le idee, aiuta a concentrarsi e scongiura le decisioni avventate, inoltre protegge dalle invidie, dai sensi di colpa e dai pensieri negativi che Saturno, maestro del segno, tende ad accentuare.

COLORE

Blu notte e porpora, il primo perché ti parla del cielo, di cui il tuo governatore Giove è il sovrano assoluto, il secondo perché come sovrano dell’Olimpo portava la porpora regale, un colore che parla simultaneamente di passione, successo, ricchezza ma anche spiritualità.

ALBERO

Pino. Chiamato albero della vita, perché resta verde e vigoroso fino a tarda età, simboleggia la longevità, la fedeltà e l’immutabile felicità della coppia. Significa anche imperturbabilità, perché neppure in inverno perde le foglie, è l’albero solstiziale del Natale che adorno di globi di vetro e nastri d’argento evoca l’immagine del cielo stellato con la via lattea, dove l’umano e il divino si incontrano a metà strada.

CITTA’

Oxford. Studiosa e disciplinata ricca di begli edifici antichi, eco della tua passione per la storia, dove si scherza poco e si impara molto. Durissima la selezione per essere ammessi ai corsi, distinguere l’oro dalla paglia, puntando all’essenza, per il tuo segno diventa un must. Interessanti alternative anche Bruxelles austera Benares introspettiva, Cusco vertiginosa nella sua solitaria altitudine.

IL TUO PORTAFORTUNA

Clessidra. Lo strumento di Kronos, il tempo, in quanto la costante caduta del granellino di sabbia attraverso la sua strozzatura, evoca l’eterno fluire dei minuti, ore e giorni. Per funzionare va periodicamente capovolta; la collega all’idea della ciclicità dell’universo e dell’alternanza di stagioni e situazioni, l’eterno ritorno delle cose. Invita all’attesa, alla costanza e alla moderazione, garanti di una vita lunga e serena.

 

Piccolo rituale della fortuna a misura di Capricorno!

Due possibilità per un nativo del segno bicorporeo, corpo di capro e coda di pesce. Anche Giano, il dio del tempo, ha due facce, perciò non complicarti la vita con inutili elucubrazioni. Per il compleanno, visto che ami le tradizioni, puoi scegliere un rito solstiziale o di buon augurio per l’anno nuovo, ma il più bello richiederà ben dodici notti, come le dodici definite sante tra Natale e l’Epifania… Nel tuo caso le sei precedenti il compleanno e le sei successive a partire da questo. A ciascuna collegherai un attributo o un talento che intendi sviluppare, accendendo una candelina bianca e concentrandoti esclusivamente su quella parola chiave per una decina di minuti. Altro cero e altra parola chiave la sera successiva e così via, per tutte e dodici. Per la sera di compleanno qualche accorgimento in più: cero rosso e non bianco, mazzolino di abete o di vischio in un vasetto davanti a te e infine una coppa con spumante o tè. Esprimi ad alta voce il tuo nome e la tua data di nascita, aggiungi tre desideri da realizzare entro il prossimo anno e dopo la consueta meditazione sulla parola chiave bevi tre sorsi dalla coppa brindando alla tua felicità, forza e fortuna!

Prova una lettura intuitiva con Laura Tuan

Lascia un commento