• Scritto da: Viviana Bertoglio
  • Pubblicato In: Karma e Destino
  • Data Pubblicazione: 2021-04-29
  • Hits: 14
  • Commento: 0

Tema natale e karma, l'esempio di Silvia

La missione nella vita interpretata leggendo i nodi lunari nel tema natale. Ecco l'esempio di Silvia, ricominciare da zero.

Leggi qui che cosa è il karma e il suo significato

 

Guarda il video del tema natale e karma familiare qui:

Tema Natale e Karma, l’esempio di Silvia, testo del video.

Ciao Silvia, ciao Viviana... un piacere vederti, Silvia: “anche per me” grazie, ascolta allora io ho preparato per te qualche nota sul karma, giusto... quindi parliamo di quello per te.

Tu conosci la storia della tua famiglia un pochino? Silvia: “sì” un pochino, se ti do delle idee di cosa potrebbe essere un nonno un avo così tu magari riesce ad aiutarmi anche a capire chi è, poi necessariamente non è che devi raccontare esattamente tutta la storia l'importante che tu capisci.

Dimmi solo una cosa, tu sei la prima figlia femmina? non mi ricordo mai queste cose, Silvia “sì”, si sei la prima ok, allora prima ti parlo un attimo di perché sei venuta tu qui a livello di famiglia, di che cosa aveva bisogno la tua famiglia e poi andiamo a capire all'indietro cosa può essere successo che abbia definito questo tipo di bisogno.

La missione di Silvia e le sue indicazioni

Tu sei venuta qui in qualche modo per dare la sensazione che ci sia un nuovo inizio, cioè è come se la storia familiare avesse raggiunto un punto in cui erano finiti dei cicli e tu sei venuta come un po' di aria fresca per ripartire da zero e portare delle soluzioni nuove, delle modalità nuove.

In particolare c'è anche l'indicazione di liberare la famiglia dei dolori, delle questioni del passato e portare un po' di visione del futuro, cioè portare dei nuovi ideali, dell'energia fresca, dell'energia nuova, questo perché è possibile che nella tua famiglia ci siano state delle storie dolorose di due tipi, ho trovato due storie che ti posso raccontare, dobbiamo un po' capire.

L'origini del karma di Silvia attraverso la sua storia familiare

Una è dalla parte di papà, partiamo da quella, dalla parte della famiglia di papà sembrerebbe che ci sia stato un nonno o un bisnonno può essere un nonno un bisnonno o un trisnonno, perché qui si va indietro anche fino a quattro generazioni... - te lo dico simbolicamente poi se vuoi mi dici cos'hai scoperto, cosa sai se no mi dici solo se ti tornano, si torna decidi tu il livello di diciamo di confidenzialità. Silvia: “Già che hai detto nonno, hai centrato in pieno, il mio nonno da parte del mio babbo”

E allora era una persona abbastanza geniale, intelligente, strano, un po' fuori dalle regole, che però forse ha un po' esagerato con questa sua genialità, perché ha in qualche modo tradito la famiglia, non ti so dire in quale modo può averla tradita, può essere perché di solito ci sono dietro dei tabù in questi discorsi qua, può essere un tradimento sessuale, nel senso che può aver fatto magari figli con un'altra famiglia, con un'altra donna insomma ha fatto delle cose al di là della famiglia.

Leggi di più sul karma nel tema natale

Oppure può essere anche un tradimento di soldi, nel senso che magari ha bruciato una parte di denaro della famiglia che doveva essere passata agli eredi, oppure può esserci anche un tabù riguardante la morte, nel senso che può essere morto improvvisamente nel momento in cui c'era tanto bisogno di lui, quindi magari non è proprio un tradimento che lui ha fatto volontariamente ma simbolicamente ha tradito nel senso che la famiglia nel momento in cui lui è mancato, si è trovata in un sacco di guai.

Le associazioni di Silvia

Ecco tu mi vuoi dire se hai associazioni su qualcuna di queste tre cose, Silvia: “allora, mio nonno si è suicidato e quindi ci hai proprio azzeccato, è stato proprio un dolore grandissimo”, quindi un tradimento pazzesco quello, Silvia: “si perché lui non sopportava quello della morte della nonna, perché la nonna è mancata e quindi niente, è stato un anno e poi l'abbiamo trovato in cantina, ce l'hanno trovato, io ero piccola, non me lo ricordo, io avrei avuto 6 o 7 anni. La mia famiglia è stata colpita in diverse cose”

Infatti volevo dirti anche, che però questo nonno siccome mi dici che è morto mentre tu eri già nata, e invece tu sei nata e c'era già scritto nella tua carta questa cosa, che può voler dire la vivi attraverso anche delle situazioni che si verificano nella tua vita, però sicuramente se parliamo di karma era già qualcosa che si era già presentato anche prima del nonno, cioè potrebbe essere una storia che lui ha rivissuto come attore inconsapevole di una commedia ripetuta, cioè che ha ereditato.

Silvia: “questo non lo so, però insomma so che il mio nonno era molto particolare, era sordo e quindi aveva un po' di più di ---- a livello fisico e diciamo era una persona molto difficile” ebbe ci credo e lo vedo che era difficile, però per te... Silvia: “pero avevi azzeccato che aveva avuto due mogli, ma lui si è risposato, perché morì la prima moglie, e si sposo con la mia nonna (la seconda moglie) e poi non ha retto il colpo , perché anche credo la prima mi sembra le mori”

Quindi avuto addirittura due mogli morte Silvia: “ della prima avuto dei figli e della seconda altri due, poi si è ritrovato da solo”, ora ho capito anche perché c'è un'altra indicazione molto forte per te, scusa un attimo allora questo nonno per te o questa storia di nonni, perché lui l'ha fatto e tu eri già piccolina, potrebbe anche esserci stata una storia simile nel passato che magari non conosci ma sicuramente siccome c'è qui come indicazione karmica, può essere che questo nonno ha rivissuto anche delle vicende già vissute dei nonni.

Silvia: “sicuramente la sua famiglia non era facile, perché da come si poneva lui, si vedeva che non aveva avuto una vita facile”, ma qui c'è anche l'altro tema, che tu quindi a scusa ricolleghiamo, abbiamo visto questo passato tu sei venuta qui per dare un taglio con questo passato e riportare la vita e ricominciare da zero, il tuo compito è proprio quello di far ripartire la famiglia, non far ripartire sulle basi della vita questa famiglia su sei arrivata proprio per dare un'energia nuova, l'abbiamo già detto.

Prenota qui la lettura del tuo karma

Ora però c'è questo fatto che ci può essere da parte tua un rapporto un po' conflittuale con tuo padre. Silvia: mio padre è morto otto anni fa e noi avevamo un rapporto molto conflittuale” ecco molto conflittuale per cui tu in qualche modo sei diventata un po' la guerriera, e come se tu dovessi fare anche un po' la parte maschile nella famiglia.

La forza di Silvia per cominciare da zero

Il fatto che tu sei venuta, proprio a ricominciare tutto daccapo di solito il compito di ricominciare, il compito di una persona guerriera, di un conquistatore, di qualcuno che a quell'energia maschile, perché bisogna fare, non puoi essere la donna femminile tutta che aspetta che dicano cosa deve fare, cioè ci deve fare... Silvia: “mi stai descrivendo a pennello, sono io”

Allora questa cosa chiaramente ti mette un po' in conflitto col maschile, in generale, poi non voglio entrare nelle tue questioni private di rapporti, perché stiamo parlando di karma, però ti dico che c'è in te, ma è naturale, questa tendenza identificarti di più con la tua parte maschile e quindi chiaramente viene fuori un'energia di conquista soprattutto comunque di un'energia di qualcuno che afferma la sua presenza e la vuole sottolineare.

E questo va bene così, perché comunque tu dovevi fare questo tipo di cose, ora però un'altra cosa che c'è molto chiara e che tu hai come la sensazione, o forse da quello che mi dici, potrebbe anche essere che ci siano dei fratelli o a questo punto dei zii potrebbero essere, cioè dei fratelli dico padre che sono nati fuori dal matrimonio.

Il rapporto familiare

Tu mi ha detto che questo nonno aveva due mogli giusto e quindi aveva anche dei figli che non erano della tua nonna, quindi ha fatto, mi dicevi, due figli da una parte e due figli dall'altra donna. Silvia: “ tre o quattro figli dell'altra” quindi tanti ok, in qualche modo anche tu hai questa chiamiamola eredità, forse viene da tuo padre, perché tu invece hai solo dei fratelli?

Silvia: “io ho due sorelle”, sono tutte figlie della stessa mamma ok (Silvia dice si con la testa), quindi è tu in qualche modo porti però dentro di te questa sensazione dell'aver dei fratelli che non sono fratelli di sangue, io non so che rapporto hai con le tue sorelle, però come se fossero talmente diverse da te, perché non è detto che sia un discorso karmico diciamo proprio, che tuo papà ha fatto la stessa cosa del nonno, quindi ha fatto anche figli con un'altra donna.

Può esserci però in te, sei tu la portatrice di questa sensazione che i fratelli non sono fratelli diciamo di sangue, ma sono fratelli un po' lontani Silvia: “diciamo che con le mie sorelle, allora ho sempre cercato un rapporto con le mie sorelle, però a causa di vicissitudini familiari perché comunque mia mamma, anche mia mamma ha subito diversi cose e quindi non è stata il collante fra noi tre, quindi cos'è successo…

Leggi sul legame karmico di Saturno e come riconoscerlo

E' successo che io anche se ho cercato con loro un rapporto, non è un rapporto, c'è io sono molto diversa da loro, molto diversa, come mi hai descritto sono, cioè sono una persona molto guerriera molto fuori dalle righe non mi piace essere una persona convenzionale e quindi spesso e volentieri sono una persona anche che, in questo senso non perché allontano, però le persone magari o io piaccio o non piaccio proprio, non c'è una via di mezzo.

La ereditarietà karmica di Silvia

Non c'è un'energia sinergia forte però ascolta Silvia qui in questo caso è proprio l'energia non è tanto, poi si materializza nel rapporto con le sorelle, ma come se tu dentro di te nonostante tutto anche se teoricamente per assurdo non fosse successo nulla, senti una strana sensazione di essere diversa da loro, cioè c'era già in te questa sensazione di non essere, come se fosse di due famiglie diverse, anche se non è vero.

Ma questo, perché c'è questa chiamiamola ereditarietà karmica, di non avere fratelli di sangue, cioè ci sono state situazioni di non avere fratelli di sangue e tu la vivi semplicemente come un sentirti diversa. Silvia: “infatti non ho rapporti con loro”, non hai famiglia non le senti famiglie, sono un po' fuori come delle persone che non sono famiglia.

Silvia: “infatti sento più famiglia degli amici che magari conosco da 25 anni che loro”, certo concerti familiari con questi sono i fratelli e sorelle e quindi questo però te lo dico, perché così capisci che questo karma del nonno tu lo vivi non tanto come la nonna poverina che a morta prima, sai uno potrebbe identificare, tu ti identifichi direttamente col nonno, perché hai preso la parte maschile che è la parte... Silvia: “ io mi ricordi molto poco di mio nonno, però mi ricordo che era una persona un po' rigida”

C'è qualcosa di lui in te, lo senti? qualcosa o di essere un po' strana di essere anticonvenzionale, Silvia: “caso mai immedesimata sinceramente cioè non c'avevo neanche mai pensato” se senti qualcosa non perché devi assomigliare a lui ma ti ripeto il tuo compito è quello di far fare la famiglia un passo avanti.

Il nonno in qualche modo ha rinunciato alla vita ha detto basta non la sopporto più tu sei venuta per dire si riparte da zero, si riparte nella vita e con la vita. E a questo proposito vorrei collegarmi invece a qualcosa che potrebbe, dico potrebbe, essere invece dalla parte di mamma, perché è vero che tu sei venuta, a portare, a vedere…

Come riconoscere il legame karmico di Plutone

Ecco il luogo in cui tu (diciamo) eserciti questo tuo compito, di ripartire da zero è ovviamente la famiglia, quindi io so che tu hai una figlia, attraverso proprio la procreazione e attraverso la cura di ciò che viene da te, quindi di tua figlia tu stai facendo il tuo compito karmico, perché porti avanti... Silvia: “con tanta fatica ti posso dire, perché insomma ci sono tanti problemi anche con mia figlia”

Lo so, ma tu in realtà i problemi ci sono perché fa parte proprio del tuo karma per far vedere che tu sei volitiva che li vuoi risolvere e che quello che conta soprattutto e portare avanti la vita, attraverso di lei, quindi in qualche modo hai questo compito qua, però d'altra parte c'è qualcosa che potrebbe essere dalla parte di mamma che mi parla invece di una nonna, che potrebbe essere morta di parto, oppure che ha perso dei figli piccoli appena nati.

La nonna materna di Silvia

Silvia: “una nonna della mia mamma?, si, io so che la mia bisnonna ha perso un figlio in guerra, diciassettenne, lo ha perso sul Montenegro e so che la mia nonna e il fratello quello mezzano, il fratello mezzano era anche quello poliomielitico per cui la mia nonna si è occupata di lui per tutta la vita” da parte di mamma questo e invece donne morte, donne morte mentre partorivano.

Silvia: “che io sappia no, la mia nonna non mi ha mai raccontato questo” prova ad indagare, chissà se c'è qualcosa, non mi hai detto sai cui il problema è che bisognerebbe andare indietro un bel po' non basta arrivare ai nonni, potrebbe essere successo molto prima, per cui non so è difficile che conosciamo la vita dei nostri trisnonni al massimo ci arriva ai bisnonni.

Silvia: “infatti ho conosciuto la mia bisnonna e avevo solo 4 anni, poi è morta” e lei che aveva perso questo figlio in guerra (Silvia conferma con la testa), comunque in qualche modo vedi c'è il dolore dentro di te, io sto parlando del karma, che ha ereditato il dolore di una mamma che perde un figlio pensa un attimo a tua figlia, tua figlia quanti anni ha?

Silvia: “sedici fra poco” porca miseria c'è l'età del figlio di tua nonna!, allora questo qui attenta stiamo toccando un punto delicato lo so, però è come se tua figlia, qui siete due donne, due guerriere, invece che una mamma e un figlio guerriero, quell'altra la nonna l'ha perso a 17 anni, in una battaglia in una guerra, tu hai il karma di questa donna che perde un figlio io credevo piccolino però vabbè invece è più grande e ora che me lo dici tua figlia alla stessa età di quel ragazzo che è morto in guerra ti sta facendo rivivere il dolore che ha vissuto tua nonna.

Prenota una lettura dei tuoi talenti online

Silvia: “tantissimo” per te quando lei va via così, è come se tu, è come se l'avessi persa quindi senti uno strazio Silvia: “no, io in teoria io e il suo padre siamo separati da cerca 13 anni, è successo questo covid e purtroppo come allontanato tante persone e lei... io per motivi lavorativi e altre cose e lei non se la sentiva di stare più sola, poi ci sono state delle liti tra me e lei, perché comunque l'adolescenza non è facile e lei poi ha presso ed è andata a stare da lui, però adesso mi sta accusando di cose che non esistono, per quanto mi riguarda, e mi fa stare male”

Pero è come si la sentissi lontana Silvia: “lontana perché mi tiene lontana non vuole venire, e come se non avesse mai vissuto con me” non è il momento per parlare di cosa si può fare perché non c'è tempo, però ricordati, ti do solo questo messaggio, poi se vuoi ne parliamo un'altra volta da sole in un altro momento, ma il messaggio è questa vicenda probabilmente ti ricollega a quel dolore della nonna.

La importanza di non nascondere il dolore

Perché tutto non succede sempre per una motivazione spirituale più grande tu devi in qualche modo a trave, cioè questa cosa succede per farti ricordare i dolori della nonna quindi ci sono poi delle cose che si possono fare, per in qualche modo affermando e ricordando questo dolore mandato amore questa norma che ha sofferto ricordandola dentro di te quindi facendo delle cose per sciogliere un po' questo questo karma.

Perché alla fine il motivo per cui le cose succedono è perché ci sia il ricordo, perché venga elaborato quel dolore, Silvia: “io intanto sto facendo il ho'oponopono” brava il ho'oponopono serve molto, brava, però il concetto è proprio rivivere il dolore perché così attraverso di te questo dolore viene guarito, cioè il concetto è che tu lo guarisci nonché lo nascondi e quindi poi lo passi a quelli che vengono dopo di te.

Silvia: “è impossibile nasconderlo perché penso tra tutti i dolori quello per un figlio già è una cosa...” deve essere pesantissimo, però ti ricordo che è collegamento questa nonna ecco questo ci può dire un po' di più, il tema natale ci fa capire dove noi siamo agganciati con le nostre emozioni dei nostri vissuti e questa è anche una storia abbastanza interessante di vedere come senza saperlo alla fine a questa situazione con tua figlia si ha creata proprio più o meno alla stessa età.

Lui aveva 17 lei ha 16 quindi siamo proprio sull'età che è come un richiamo che vi fa capire che c'è un collegamento, ci sono spesso questi richiami nelle tempistiche nell'età che ci richiamano proprio vicende vissute a quelle età lì dai nostri avi, ecco cara io direi che per oggi per quanto riguarda questa cosa ci fermiamo qui, perché si tratta di identificare, poi so che il lavoro grosso viene dopo quando uno poi deve capire come agire nella vita e cosa fare, però intanto ci salutiamo per ora, ti saluto, ciao. Silvia: “va bene, ti saluto anch'io”

 

Corso online per imparare a manifestare i desideri

Per partecipare a questo corso (9.99 euro al mese) occorre essere abbonati al livello 2 sul canale Phedros su Youtube:

livello 2 - ( 9.99 EUR al mese) due lezioni settimanali di mezzora in diretta alle 21 martedi (abbondanza) e giovedi (relazioni) per imparare a manifestare i desideri. Questo livello include anche il livello 1.
livello 1 - (1.99 EUR al mese) una breve meditazione quotidiana (meditazione laser) in diretta ogni sera alle 20.45. 

Per vedere il nostro canale su Youtube

La sezione riservata agli abbonati è visibile solo dopo che hai fatto l’abbonamento
Per abbonarti ai corsi su Youtube