Autoritarismo: la ferita emozionale del Leone e dell'Acquario

Come abbiamo visto nel post sulle ferite emozionali e segni zodiacali, le cinque ferite emozionali individuate da Lise Bourbeau (ingiustizia, tradimento, rifiuto, abbandono, umiliazione) sono state associate ai segni zodiacali da Fabrizio Mariotti, che ha aggiunto la sesta ferita (autoritarismo).

Se il tuo segno zodiacale o il tuo ascendente sono Leone o Acquario, una delle ferite della tua personalità è l'autoritarismo; se il segno dei tuoi nodi lunari è Leone e Acquario la tua ferita dell'anima, ereditata dalla famiglia, è l'autoritarismo.

Autoritarismo: segni zodiacali Leone e Acquario

Questa ferita inizia a farsi sentire tra i quattro e sei anni con il padre o con una figura maschile. Il bambino soffre per l'autoritarismo del genitore, le sue critiche frequenti, la sua severità e il suo conformismo.

Per non sentire la sofferenza che gli provoca l'apertura di questa ferita indossa la maschera dell' indipendente, esule, anarchico

La forte indipendenza trapela dalla struttura fisica. Il corpo tende alla perfezione delle forme, quindi è ben proporzionato. La schiena è dritta e lo sguardo fiero e vivace e puntato dritto davanti a sé.

Carattere. Una persona che soffre di autoritarismo è fortemente affidabile. Siccome ritiene che l'autorità sociale e la giustizia non sono adeguatamente rispettate si sostituisce ad esse. Pertanto si fa carico di tutte le responsabilità sia per quanto riguarda gli altri, sia per quanto riguarda sé stesso. "Se non lo faccio io chi lo fa?" lo sentirete ripetere spesso. La percezione che non c'è nel mondo alcun tipo di ordine e autorità che si faccia rispettare lo porta all'amarezza e alla sconforto. Sono persone soggette a forti moti di rabbia soprattutto quando qualcuno cerca di imporre a loro una qualche forma di coercizione che viola la loro libertà. Questo perché sentono di essere dei ribelli. L'autorità li ha delusi una volta e non intendono sottostare alla volontà di nessuno.

La causa del trauma è la mancanza di riconoscimento del padre e un'imposizione autoritaria

Come reagisce una persona che soffre di autoritarismo? La persona tende a bastare a sé stessa. Non vuole aver bisogno di nessuno, semmai sono gli altri ad aver bisogno di lei. Soffre prevalentemente di lesa maestà, cioè qualsiasi evento che nella vita può mettere in dubbio la sua autorità (in ambito matrimoniale o lavorativo) viene vissuto come un affronto personale pertanto l'individuo reagisce con rabbia e durezza contro sé stesso e gli altri.

Il sesso non è vissuto con leggerezza e crea spesso sensi di colpa. Viene visto come qualcosa che può minare l' integrità nei confronti dell'autorità, ma ciò non toglie che possa diventare un altro ambito in cui dimostrare la propria ribellione al conformismo.

La più grande paura, in chi soffre di autoritarismo, è di apparire duro, senza cuore o di essere accusato di malafede. Tuttavia egli stesso ha grosse difficoltà a provare dei veri sentimenti.

Nei confronti degli altri è molto esigente tanto quanto lo è con sé stesso. Spesso sono persone molto impositive, tanto che l'autorità che esercitano è talvolta talmente forte da sfociare nell'abuso di potere. Sono persone che soffrono di competitività, sentono sempre di non aver fatto abbastanza e questo le porta a "massacrarsi"di lavoro e impegni. Vogliono arrivare dappertutto. Devono dimostrare di essere meglio degli altri.

Il talento che sviluppa chi soffre di autoritarismo è una forte predisposizione ai ruoli di comando e di potere, se parliamo del segno del Leone. Gli Acquario, invece, hanno una vera e propria genialità per tutto ciò che è scientifico e tecnico e che può essere messo al servizio degli altri.

L'affermazione che dovrebbe far sua chi soffre di autoritarismo è "Io amo e posso essere rispettato senza essere autoritario"

Non sai quali sono le tue ferite emozionali?

Iscriviti alla mailing list di Phedros e ricevi le tue ferite emozionali

* obbligatori
Email *
Nome *
Cognome
Giorno mese anno di nascita
Ora di nascita (anche approssimativa)
Città di nascita
 
Riferimento: 

Lascia un commento